Volkswagen, si dimette Ferdinand Piech: Formula1 più vicina?

Volkswagen Logo (Getty Images)
Volkswagen Logo (Getty Images)

Nei giorni scorsi si erano diffuse solamente delle voci in merito alle sue dimissioni, ma adesso è ufficiale: il presidente del consiglio di sorveglianza Ferdinand Piech lascia tutte le cariche all’interno della Volkswagen. Il dirigente 78enne ha preso questa decisione dopo gli scontri avuti con l’attuale amministratore delegato Martin Winterkorn in merito alla politica attuata dalla casa automobilistica tedesca. Tagli e ristrutturazione dell’azienda si sono resi necessari dopo i bassi risultati ottenuti per quanto concerne le vendite negli Stati Uniti ed il calo di fatturato derivante dalla vendita delle automobili di fascia medio-bassa, quindi le utilitarie.

All’interno del consiglio di vigilanza Ferdinando Piech si ritrovato praticamente isolato nel sostenere le sue posizioni e ciò lo ha spinto a dimettersi. Con il suo passo indietro, rispunta l’ipotesi di poter vedere nei prossimi anni uno dei marchi della Volkwagen impegnato nel campionato di Formula1. Lo rivelano sia il Corriere dello Sport che Tuttosport. Una categoria dalla quale si è sempre tenuta lontana anche a causa dei cattivi rapporti tra Bernie Ecclestone e lo stesso Ferdinand Piech. Il suo successore Berthold Huber, prima vicepresidente, potrebbe aiutare a dare una svolta alla situazione. Più volte si è parlato di un approdo di Audi in F1 e l’ingaggio di una figura come quella di Stefano Domenicali, ex team principal della Ferrari, sembrava propedeutica proprio a questo. Vedremo se nelle prossime settimane o nei prossimi mesi emergeranno sviluppi più concreti. Il Grande Circus delle quattro ruote accoglierebbe a braccia aperte la Volkswagen.