MotoGP, Wilco Zeelenberg: “Jorge Lorenzo deve guardare Valentino Rossi”

Valentino Rossi davanti a Jorge Lorenzo
Valentino Rossi davanti a Jorge Lorenzo (getty images)

Dal 2008, quando ha iniziato la sua avventura in MotoGP, non era mai capitato che Jorge Lorenzo non fosse mai salito sul podio nelle prime tre gare. Il pilota maiorchino della Movistar Yamaha ha conquistato 37 punti in questa stagione e pare debba ancora ritrovare la fiducia nei propri mezzi dopo aver ottenuto due 4° posto e un 5° posto.

Il team manager Wilco Zeelenberg analizza le cause di questo inizio campionato tutto in salita: “Las Termas non è stata una gara deludente per la Yamaha, con Valentino che ha vinto e mostrato un risultato incredibile”, ha detto Wilco Zeelenberg a Speedweek.com. “Ma per Jorge la gara di Las Termas è stata una grande delusione. Abbiamo lavorato molto nella formazione per garantire che Jorge girasse in 01:39 in gara. E’ stato molto strano e irritante. Anche se è Jorge è riuscito a piazzare la moto al traguardo con il 5° posto non era la posizione che avevamo immaginato”.

La strategia di gara era quasi simile a quella di Valentino Rossi: Jorge Lorenzo ha usato la stessa gomma posteriore extra dura, ma all’anteriore ha scelto la gomma media, mentre il pesarese ha optato per la dura: “Non era una grande differenza – ha sottolineato Zeelenberg -. Da ciò che ho visto sullo schermo Jorge ha perso tempo durante la frenata”.

Adesso il pilota spagnolo della Yamaha non potrà sbagliare nel prossimo appuntamento a Jerez de la Frontera: “Jorge deve riorganizzarsi, ma questi incidenti e guasti possono succedere. Jorge avrebbe potuto vincere in Qatar; ad Austin era malato e a Las Termas non aveva un buon felling. Questo accade nelle corse. Quando Valentino nel 2013 è tornato in Yamaha ha avuto problemi durante tutto l’anno. Non riusciva a tenere il passo con Jorge. Questo è ciò che accade quando si perde un po’ di fiducia. Credo che questo è attualmente il problema più grande per Jorge… Ora Valentino è molto forte in gara in questo momento. Jorge ha una mentalità vincente. Se guarda a Valentino e pensa che può fare altrettanto può riuscirci: il 2011 e il 2012 sono stati due anni molto difficili con la Ducati. Poi è tornato alla Yamaha e Jorge lo sconfisse in quasi ogni gara. E guardate dove Valentino è ora. E’ sul punto di riconquistare la fiducia. Se ci riesce, Jorge sarà di nuovo in prima linea”.