Andrea Iannone: “Possiamo lottare con i migliori, se ci riesce Dovizioso…”

Andrea Iannone a Rio Hondo
Andrea Iannone (getty images)

Andrea Iannone ha visto sfumare il podio nell’ultimo Gran Premio di MotoGP in terra argentina, quando all’ultima curva ha commesso un errore che ha consentito a Cal Crutchlow di sorpassarlo. Un vero peccato per il pilota abruzzese che però può approfittare della caduta di Marc Marquez per piazzarsi al terzo posto in classifica a quota 40 punti.

Ma Iannone non ha rimpianti per la gara di Termas de Rio Hondo e guarda con ottimismo al prossimo appuntamento sul circuito di Jerez, dove la Ducati mirerà al podio senza troppi giri di parole, perchè la Desmosedici GP15 ha dimostrato di poter competere con chiunque e ovunque.

“Siamo competitivi e in lotta con i migliori per risultati importanti – ha detto il pilota di Vasto alla ‘Gazzetta dello Sport’ -; io voglio stare davanti a tutti, non è facile, non ci siamo ancora riusciti e c’è da lavorare tanto, ma siamo sereni e ottimisti. Se avrei firmato per il 3° posto in classifica dopo 3 GP? No, ma è molto positivo: abbiamo fatto tutti i punti possibili e non c’è nulla su cui poter recriminare”.

Il suo amico e avversario in pista Valentino Rossi è leader di classifica, ma Andrea Dovizioso ha sempre dimostrato di potergli tenere testa… “Il segreto di Valentino è che sa tenersi giovane anche a 36 anni, non facile, mentre Marc ha dato dei segni di debolezza, ma è normale quando sei sotto pressione. Noi però siamo lì, la moto è veloce – ha aggiunto Andrea Iannone – e dobbiamo pensare solo a non sbagliare”. E conclude: “Rossi-Dovi e non Rossi-Iannone? Se c’è lui perché non io…”.