Formula 1, Helmut Marko: “La Mercedes ha aiutato la Ferrari”

Helmut Marko
Helmut Marko (getty images)

Fino alla scorsa stagione di Formula 1 il gap tra le Mercedes e le Ferrari sembrava incolmabile in così poco tempo, eppure con il cambio dei vertici della casa di Maranello la musica sembra cambiata, senza nulla togliere ai meriti della passata ‘gestione’. Nelle prime quattro tappe del Mondiale 2015 la Rossa è sempre salita sul podio, conquistando persino una vittoria in Malesia con Sebastian Vettel: un autentico ‘miracolo’ che forse suscita invidia negli avversari.

A cominciare dalla Red Bull che, dopo i quattro titoli iridati consecutivi, ha perso non solo il primato, ma si vede costretta ad inseguire a lunga distanza Mercedes, Ferrari e Williams. E quando la volpe non arriva all’uva dice che è acerba… Tant’è che che Helmut Marko, consulente Red Bull, sospetta che la scuderia tedesca abbia aiutato il team di Maranello a colmare le distanze: un bel paradosso per chi vuole vincere il campionato di Formula 1!

In pochi mesi numerosi membri ai vertici della gestione sportiva sono stati cambiati a Maranello, ma secondo Marko non sarebbe questa l’unica causa del salto in avanti: “Sono sicuro che Mercedes abbia aiutato la Ferrari”, ha dichiarato in un’intervista a ‘Sport Bild’, forse per convincere la scuderia italiana a sostenere la politica dei motori V6 anche oltre il 2017.

Eppure secondo Sport Bild Mercedes avrebbe addirittura rallentato il programma di sviluppo nel corso dell’inverno, raccomandandosi che la Ferrari ingaggiasse il loro specialista dei sistemi ibridi Wolf Zimmermann. E l’ingegnere della Sauber Giampaolo Dall’Ara rincara la dose: “Ci aspettavamo un miglioramento, ma così grande progresso in un breve spazio di tempo è difficile da spiegare”.