F1, GP Monza a rischio. Bernie Ecclestone: “Bisogna pagare”

GP Monza (Getty Images)
GP Monza (Getty Images)

Il Gran Premio di Monza rischia di scomparire dal calendario del campionato di Formula1. Una delle gare più affascinanti della storia di questo sport potrebbe non essere corsa e sicuramente nel paddock questa ipotesi non viene vista positivamente. Il valore di un buon risultato ottenuto sul circuito brianzolo è superiore a quelli che si possono ottenere altrove per la la tradizione ed il prestigio che vi sono racchiusi. Poi è chiaro che i punti in palio sono gli stessi, ma le cornici di GP storici come quello di Monza affascina molto di più rispetto ad altri creati solamente per business.

 

GP Monza salta? Bernie Ecclestone non preoccupato

L’Italia, patria della Ferrari e dei motori, senza un appuntamento come quello del GP di Monza verrebbe a perdere molto così come tutto il Mondiale di Formula1 anche se per chi pensa solamente al denaro non fa differenza correre sul circuito italiani oppure su uno dell’Azerbaigian. Uno di questi è sicuramente Bernie Ecclestone, l’organizzatore del Grande Circus delle quattro ruote, che ha dichiarato quanto segue: “Dovremo aspettare e vedere cosa accade – si legge sul magazine Autosport – la situazione è simile a quella della Germania”.

Se anche il GP d’Italia venisse meno, sarebbe la terza perdita importante dopo la Francia e più recentemente la Germania. Ma Bernie Ecclestone non è affatto preoccupato quando sente dire che è impensabile perdere gare così storiche nel calendario: “Mi era stato detto così quando non abbiamo più avuto una corsa in Francia, poi anche con la Germania. Abbiamo avuto dei buoni rimpiazzi, non credete?”.

L’uomo d’affari inglese ha poi spiegato che due anni fa aveva raggiungo l’accordo economico con persone che, però, non sono più coinvolte nella gestione dell’Autodromo. E le condizioni economiche erano le stesse valide per gli altri circuiti europei, ma poi è saltato tutto. Il costo stagionale per far approdare la Formula1 sulla propria pista è di circa 20 milioni di euro e Bernie Ecclestone non fa sconti a nessuno: “Perché fare condizioni diverse da Zeltweg o Spa? – riporta leonardo.it – Ho solo chiesto le stesse cifre e le stesse clausole. Monza sarà anche tradizione, ma la formula 1 si paga”.