MotoGP 2015, Valentino Rossi: “Non resta che continuare così”

Valentino Rossi (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

Tre gare, tre vole sul podio, due vittorie. Valentino Rossi ha collezionato 66 punti in questo inizio di Mondiale e comanda la classifica, inseguito dalle Ducati ufficiali, da Jorge Lorenzo e da Marc Marquez a meno 30. Il pesarese della Movistar Yamaha approderà in Europa, nel Gran Premio di Jerez de la Frontera, da leader del campionato e basterà non commettere errori grossolani per restare al vertice, considerando che il circuito spagnolo gli è molto familiare.

In Argentina il campione di Tavullia ha dimostrato che il titolo iridato non è un sogno lontano e la caduta del campione in carica potrebbe agevolare l’impresa che a molti sembrava solo utopia, ma nonostante i suoi 36 anni di età ha mostrato di essere leggenda, qualora ce ne fosse ancora bisogno…

“Questa vittoria è stata molto importante perché sapevamo che Marc è molto forte. Sarei stato felice anche con il secondo posto, ma sapevo di avere una possibilità grazie alle gomme, perché io sono molto forte nella seconda metà della gara. Per me è importante sapere che posso lottare là davanti ogni settimana”, ha riassunto Rossi. “Ora non vedo l’ora di arrivare in Europa. Dobbiamo continuare a pensare gara per gara, perché i nostri avversari sono molto forti. Siamo arrivati sul podio tre volte e abbiamo preso due vittorie. Non ci resta che continuare così”.

E alla domanda se abbia goduto di più per la vittoria in Qatar o quella in Argentina Valentino Rossi, come riportato da Speedweek.com. ha risposto: “Il Qatar è stata la vittoria emozionante, per la battaglia con Andrea fino alla fine ed è stata grande. Tuttavia la vittoria più recente è sempre la migliore, così dico l’Argentina”. E sul campione della Honda ha concluso: “Marc si è reso conto che ero più veloce di lui. Pertanto, ha provato di tutto, forse un po’ troppo”.