Moto2 Argentina, Lorenzo Baldassarri: “Gara dura, ma sono contento del risultato”

Lorenzo Baldassarri
Lorenzo Baldassarri (getty images)

Il Gran Premio d’Argentina di Moto2 si è concluso con con Lorenzo Baldassarri in ottava posizione e Simone Corsi costretto al ritiro per il team Athinà Forward Racing. Il 18enne pilota marchigiano, dopo essere partito dalla 13esima piazza, ha tenuto una buonissima gara, recuperando ben cinque posizioni dopo una lotta serrata con Sandro Cortese e Thomas Luthi. Lorenzo Baldassarri è riuscito a rientrare nella top ten raccogliendo punti importanti per la classifica piloti.

“Sono molto contento del risultato di oggi e del lavoro fatto con la squadra durante tutto il weekend – ha dichiarato Baldassarri -. È stata una gara dura: il ritmo era serrato. Non ho fatto una buona partenza e sono stato quindi costretto a recuperare. Ho lottato tutta la gara con Cortese e Luthi, ma perdevo da loro soprattutto nel T2 e non sono riuscito a staccarli. Nel complesso sono molto soddisfatto”.

 

Il suo compagno di squadra, Simone Corsi, è stato sfortunato e al secondo giro è scivolato nel tentativo di recuperare posizioni ed è stato costretto al ritiro.  Nella caduta ha riportato un’abrasione all’anulare della mano sinistra che è stata trattata presso la Clinica Mobile.

“Non è stata la gara che speravo. Sono partito bene, ero attaccato ai primissimi, ma alla prima curva sono rimasto bloccato nella bagarre iniziale – ha raccontato il pilota romano -. Ho perso diverse posizioni e nella foga di recuperare ho commesso un piccolo errore. Nella caduta ho subito un’abrasione dell’anulare della mano sinistra che ha richiesto due punti di sutura. Non vedo l’ora di tornare in pista a Jerez – ha concluso Simone Corsi -, in questo weekend abbiamo dimostrato di essere competitivi e poter lottare con i primi”.