F1, Maurizio Arrivabene: “Raikkonen sa cosa fare per rinnovare. Hamilton? Tutti vogliono la Ferrari”

Maurizio Arrivabene (Getty Images)
Maurizio Arrivabene (Getty Images)

Kimi Raikkonen in questo 2015 sembra rinato dopo un 2014 profondamente negativo. Una Ferrari molto più competitiva, progettata anche grazie all’aiuto di quel James Allison che conosce molto bene dai tempi della Lotus, gli ha consentito di riaffacciarsi ai piani alti della classifica e di tornare sul podio nel Gran Premio del Bahrain.

Il pilota finlandese è in scadenza di contratto a fine anno e sono circolate voci su un possibile rinnovo, che però dipenderà molto dalle sue prestazioni e dai risultati che otterrà fino al termine del campionato in corso.

Maurizio Arrivabene, team principal della Ferrari, su questo tema è stato molto trasparente nel fornire ogni spiegazione: “Sono felice dei piloti che abbiamo – riporta il tabloid britannico The Guardian -, ma ciò non significa che farò firmare il contratto a Kimi domani. Siamo stati molto chiari. Gli ho detto che dipende dalle sue performance e lui sta dimostrando di essere un grande pilota. Se mi chiedete adesso se merita il rinnovo vi rispondo di sì. Ma se dico sì non voglio che il pilota si addormenti, voglio tenerlo sveglio. Kimi dà il suo meglio quando è un po’ in tribolazione. Questo è un approccio psicologico. Il contratto al momento è vuoto. Quando ho preso la penna e poi l’ho rimessa a posto Kimi è andato sul podio”.

Maurizio Arrivabene successivamente ha commentato i rumors che vorrebbero la Ferrari interessata a Lewis Hamilton, anche lui in scadenza di contratto con la Mercedes e il cui prolungamento sta tardando ad arrivare: “Vi ha chiamati? Perché non ha mai chiamato me. Ogni pilota del paddock vuole guidare per la Ferrari, è normale”.