Seat Alhambra MY 2015, il restyling sarà disponibile da settembre

Seat Alhambra (Fonte FaceBook)
Seat Alhambra (Fonte FaceBook)

Inizierà nel mese di maggio il  preordine del restyling della terza generazione della Seat Alhambra, con consegne previste per settembre 2015.

La Seat Alhambra è la cugina spagnola della Volkswagen Sharan (rinnovata 2 mese fa), con cui condivide gran parte del DNA stilistico, essendo Seat azienda satellite del Gruppo VW. Il restyling è caratterizzato da piccoli ritocchi e modifiche che modernizzano e rendono più attuale la linea della monovolume, con gli immancabili fari a LED posteriori e conseguente armonizzazione del portellone, una nuova griglia anteriore e nuovo disegno dei cerchi in lega.

All’interno dei sette posti della Seat Alhambra si percepisce un’aria più sportiveggiante, con il volante ripreso dalla Seat Leon e nuovi colori per gli allestimenti. I comandi ora sono più ergonomici implementando il sistema Kessy, che consente di accedere e avviare l’auto senza chiavi, e il nuovo sistema d’infotainment Seat Easy Connect basato su un display touch da 6.5”. E per rilassarsi dopo un lungo viaggio sono a disposizione i sedili con funzione massaggiante.

Tra le altre novità c’è il sistema “Blind Spot Sensor” che ha la funzione di monitoraggio dell’angolo cieco e il sistema di frenata anticollisione multipla di serie, oltre alla funzione DCC con regolazione adattiva dell’assetto a gestione elettronica. Con la nuova generazione è stata semplificata la gamma con due soli allestimenti: Style e Advanced.

I propulsori della grande monovolume sono tutti Volkswagen ed Euro 6 e più efficienti del 15% rispetto ai modelli precedenti. I motori vantano due unità a benzina, il 1.4 TSI da 150 CV e il 2.0 TSI da 220 CV, oltre alla classica unità Diesel 2.0 TDI differenziata su tre livelli di potenza: 115, 150 e 184 CV, accreditati di un consumo medio pari a 4,9 l/100 km, con emissioni di soli 130 grammi di CO2/km.

Tutti i motori benzina e diesel della Seat Alhambra saranno disponibili con il cambio automatico a doppia frizione DSG ad esclusione del Diesel 2.0 TDI da 115 CV, mentre la sola versione diesel da 150 CV potrà essere abbinata alla trazione integrale 4DRIVE.