MotoGP Argentina, Andrea Dovizioso: “Valentino Rossi era troppo veloce”

Valentino Rossi e Andrea Dovizioso (getty images)
Valentino Rossi e Andrea Dovizioso (getty images)

La Ducati ottiene un altro grande successo con Andrea Dovizioso che conquista il secondo gradino del podio in Argentina, al termine di una sfida entusiasmante con Valentino Rossi. Stavolta il forlivese ha dovuto cedere il passo al campione della Yamaha, ma consolida il secondo posto in classifica a quota 60, a sei lunghezze dal pesarese.

Tre gare, tre volte al secondo posto. Una tabella di marcia che sembrava impossibile fino a qualche mese fa, ma la Ducati GP15 progettata da Gigi Dall’Igna sta dimostrando gara dopo gara di poter ambire al titolo iridato. E la caduta di Marc Marquez sul circuito Termas de Rio Hondo spiana la strada verso il sogno, sebbene il campionato di MotoGP sia ancora lungo e arduo…

 

“Sono davvero contento, ancora più che nelle prime due gare, perché questa era una pista molto difficile per noi – ha dichiarato Andrea Dovizioso -. In prova siamo andati abbastanza bene ma non eravamo molto veloci, e gestire una gara così impegnativa con il calo della gomma posteriore era molto importante e piuttosto complicato. Hanno fatto tutti molta fatica, ma noi ce l’abbiamo fatta anche stavolta ad arrivare sul podio – ha sottolineato il Dovi sul sito ufficiale della Casa di Borgo Panigale -. Questo risultato significa che siamo davvero forti, perché siamo là davanti anche quando le condizioni non sono così favorevoli. Ringrazio la squadra, che sta lavorando molto bene, la Ducati che ha fatto una moto speciale, e sono molto fiducioso per il futuro perché possiamo solo migliorare”.

Questa volta Valentino Rossi, autore di una gara davvero impeccabile e storica, ha avuto la meglio: “Anche con le dure non sarei riuscito a prendere Rossi, era troppo veloce – ha ammesso Dovizioso ai microfoni di Sky Sport -. In alcune curve ho perso piu di un decimo, ed è stato sufficiente per perdere Valentino”.