MotoGP Argentina, Valentino Rossi: “Nelle qualifiche avrei potuto fare meglio”

 

Valentino Rossi (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

Le Qualifiche per il Gran Premio che domani vedrà impegnati i piloti MotoGP in Argentina si chiudono con un risultato non certo memorabile per il team Movistar Yamaha. Valentino Rossi non  è andato oltre l’ottava posizione, e partirà dunque dalla terza fila, mentre Jorge Lorenzo si è piazzato quinto e sarà schierato in seconda fila.

 

Il Dottore deluso ma fiducioso

Valentino Rossi ha abituato i suoi fan e tutti gli appassionati delle due ruote ai colpi di scena e alle “sorprese” dell’ultima ora, ma non c’è dubbio che la performance di oggi (8 giri in un crono di 1’38.890) l’abbia lasciato con l’amaro in bocca. “Sono molto dispiaciuto per le qualifiche, perché sento che avrei potuto fare meglio”, dichiara il campione di Tavullia sul sito ufficiale del team, riconoscendo che “la nostra strategia non era perfetta” e “purtroppo non è stato possibile migliorare”.

“D’altro canto – aggiunge il Pesarese – con le gomme dure la moto va meglio e riesco a tenere un buon passo – un aspetto importantissimo per la gara. Dobbiamo lavorare su una serie di cose e abbiamo ancora qualche problema da risolvere, ma cercheremo di migliorare e faremo del nostro meglio in gara”. “La gomma normale è troppo soft, per cui utilizzerò probabilmente lo pneumatico posteriore extra hard”, anticipa infine il campione di Tavullia.

 

La versione di Jorge Lorenzo

Anche per il suo compagno di squadra Jorge Lorenzo la vigilia del GP di Argentina non è andata esattamente secondo le previsioni. Il maiorchino (8 giri completati con un crono di 1’38.485) spiega sempre sul sito ufficiale del team che “nelle qualifiche il mio primo giro è andato benissimo, ma nel secondo ho fatto troppi errori e non sono riuscito a migliorare i tempi”. “E’ un peccato – rimarca – perché senza quegli errori sarei potuto arrivare secondo. Correre significa anche questo: a volte non riesci a fare un giro perfetto”. “In gara probabilmente opteremo per la gomma posteriore più dura – conclude – , mentre sull’anteriore dobbiamo ancora prendere una decisione”.