Peugeot 308 R HYbrid, concept da 500 CV al Salone di Shanghai

foto Twitter
foto Twitter

La Peugeot presenterà al Salone di Shanghai 2015 la Peugeot 308 R HYbrid, una concept estrema basata sulla 308, in previsione del lancio sul mercato della nuova Peugeot 308 R.

La concept è stata interamente progettata e sviluppata dalla Peugeot Sport e sono stati presi elementi della RCZ R da cui deriva il motore 4 cilindri THP 1.6 litri da 270 CV potenziato con l’aggiunta di due motori elettrici da 115 cv ciascuno, montati uno anteriormente insieme al cambio automatico a 6 rapporti, e l’altro montato posteriormente a ridosso dell’asse.

 

Concept ibrida da 500 cv su base Peugeot 308

La potenza totale del sistema, con l’abbinamento del motore elettrico, è pari a 500 cv, con una coppia che varia tra i 400 e i 730 Nm. La coppia variabile della Peugeot 308 R Hybrid è data dai 4 programmi di gestione della potenza, che prevede più modalità di funzionamento, controllate tramite il comando posto sulla console centrale. Le prestazioni massime si hanno con il controllo impostato in modalità “Hot Lap” che impiega tutti i motori, elettrici e termico, contemporaneamente avendo a disposizione tutta la potenza erogabile (500 CV e 730 Nm di coppia) e avendo la trazione su tutte e 4 le ruote, accelerando da 0 a 100 km/h in 4 secondi  e coprendo il chilometro da fermo in 22 secondi, ma fermandosi ad una velocità massima autolimitata di soli (si fa per dire) 250 km/h.

Le altre 3 modalità di funzionamento della Peugeot 308 R Hybrid consistono in: Modalità “TRACK” dove il motore elettrico anteriore funziona solo da overboost, di conseguenza i cavalli disponibili sono 400 e la coppia è di 530 Nm, modalità “ROAD” che viene utilizzata per il normale uso stradale, e utilizza 300 CV e 400 Nm di coppia dove il motore elettrico anteriore è escluso, e infine regolando il sistema in modalità ZEV la Peugeot 308 R Hybrid si muove esclusivamente con la trazione elettrica, e questo grazie ad una batteria agli ioni di litio da 3 kWh che si ricarica in 45 minuti.

Interessante è anche l’emissione di CO2,  che facendo una media tra i quattro programmi di marcia indica un’emissione pari a 70 g/km. L’insieme ibrido della 308 R Hybrid permette inoltre di ricaricare le batterie on board, mediante il motore a benzina e quello elettrico anteriore. Le batterie agli ioni di litio ora trovano posto dove prima c’era il serbatoio, di conseguenza il bagagliaio ospita il nuovo serbatoio di benzina.

Il nuovo design sportivo della Peugeot 308 R Hybrid è dettato soprattutto dalle prestazioni estreme, allargando le carreggiate di 8 centimetri per poter montare le grandi gomme da 235/35 R19 e l’impianto frenante potenziato che monta dischi anteriori ventilati di 380 mm con pinze a quattro pistoncini e dischi posteriori da 290 mm..

Tutto nuovo è anche il frontale con griglia e prese d’aria appositamente riprogettate, che spiccano per gli inserti in bianco che si accostano cromaticamente con la doppia livrea blu/nero opaco, già vista sulla Peugeot 208 GTI 30th Anniversary. Anche il posteriore riprende le stesse prese d’aria del frontale con l’estrattore centrale finemente raccordato.

A differenza dell’abitacolo di serie della 308, per avere un maggior feeling con l’auto, la Peugeot 308 R Hybrid ora monta 4 sedili avvolgenti individuali rivestiti in pelle con cuciture rosse, la plancia, tutta nuova ora è ricoperta con tessuto tecnico, e la strumentazione e le principali informazioni funzionali della vettura vengono riprodotte sul parabrezza, a vantaggio della sicurezza attiva, cui si aggiunge il cambio automatico che monta i paddle al volante.

Ne sapremo di più sul futuro della Peugeot 308 R Hybrid al Salone di Shanghai 2015 che aprirà i battenti il 20 Aprile.