MotoGP, Jorge Lorenzo: “Non siamo lontani da Valentino Rossi”

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (getty images)

Dopo aver terminato i primi due GP al quarto posto Jorge Lorenzo approda in Argentina dopo aver smaltito la bronchite che lo ha frenato giorni fa. Nel week-end di Austin era quasi sul punto di dare forfait, ma con una buona dose di antibiotici ha portato a termine la gara in maniera sin troppo egregia per il suo stato di salute, ma sul circuito di Rio Hondo il pilota della Movistar Yamaha dovrà puntare al podio prima che i suoi avversari prendano il largo in classifica iridata.

“La bronchite è placata. In Texas non avevo tanta energia perché gli antibiotici ti rendono stanco – ha ammesso il pilota maiorchino a Speedweek.com -. Sono a quota 26 punti e non siamo molto indietro dal leader del campionato. In Qatar potevo vincere, ma a sette giri dal termine ho avuto un problema con il casco”. Una sfortuna da sommare a quella della bronchite due settimane dopo.

Ma ora Jorge Lorenzo farà i dovuti scongiuri e se tutto filerà liscio potrà finalmente tenere una gara senza problemi, su un tracciato a lui e alla Yamaha congeniale: “Per me questo è un circuito divertente, un paese diverso, persone diverse, un ambiente diverso. E mi piace il tracciato che si addice alla Yamaha. Speriamo che vivremo un piacevole weekend”.