MotoGP: Valentino Rossi e Jorge Lorenzo alla sfida dell’Argentina

Jorge Lorenzo e Valentino Rossi (Getty Images)
Jorge Lorenzo e Valentino Rossi (Getty Images)

 

Ad appena due giorni dalla gara di Austin, il team Movistar Yamaha si sposta a Termas de Río Hondo in vista del Gran Premio de la República Argentina del prossimo weekend.

Valentino Rossi arriva in Sudamerica forte del terzo posto ottenuto al Circuit of the Americas (COTA) e della leadership nella classifica del campionato, con l’obiettivo di ottenere un risultato migliore rispetto a quello dello scorso anno, quando sul circuito dell’Argentina chiuse al quarto posto.

 

Le speranze del Dottore

“Sono contento di andare in Argentina perché quel circuito mi piace – dichiara Valentino Rossi sul sito ufficiale del team – . Speriamo che le condizioni dell’asfalto siano migliori rispetto allo scorso anno, perché è una buona pista…”. Il Dottore fa notare che il circuito è congeniale alla YZR-M1 e annuncia che “dopo un paio di giorni di riposo cercheremo di concentrarci e prepararci per la gara”.

 

La parola a Jorge Lorenzo

Il suo compagno di squadra Jorge Lorenzo, che ha chiuso la gara di Austin in quarta posizione ed è attualmente quinto nella classifica del campionato, spera di tornare in piena forma per la gara di domenica dove farà di tutto per conseguire un risultato di tutto rispetto, come la terza piazza dello scorso anno.

“Credo che abbiamo affrontato le prime gare nel miglior modo possibile”, dice il maiorchino sempre sul sito ufficiale del team, ricordando che il campionato “è appena agli inizi”. “Ho buone sensazioni in corsa e sulla moto – aggiunge – . Purtroppo sono stato male l’intera settimana ad Austin e non sono riuscito a presentarmi nella forma ideale per conquistare il podio”.

La speranza è quindi che “in Argentina le cose vadano meglio”, anche perché “sul circuito di Termas si corre molto bene e lo scorso anno, anche se non ero in ottima forma, sono comunque riuscito a salire sul podio”. “E’ una pista veloce – conclude – con curve molto belle e credo che questa sia positivo per la nostra moto”.