MotoGP Austin, Andrea Dovizioso: “Il 2° posto conferma la competitività della Ducati”

Andrea Dovizioso
Andrea Dovizioso

Due podi in due gare e secondo posto in classifica ad un punto dal leader di classifica Valentino Rossi. Andrea Dovizioso non poteva iniziare il campionato in modo migliore anche se l’obiettivo della Ducati è di vincere almeno una gara nel corso di questa stagione. Considerato l’andamento della GP15 non solo è realistico attendersi un trionfo a breve termine, ma il team di Borgo Panigale può sognare anche di rincorrere il titolo iridato, basterà fare un piccolo passo avanti.

 

“Sono molto contento perché era difficile preservare gli pneumatici, soprattutto quello anteriore… Come sempre è stata una gara molto difficile qui – ha dichiarato il pilota Ducati come riportato da Speedweek -. La mia battaglia con Valentino è stata molto divertente, ma a sette giri dalla fine ha avuto più problemi nelle curve a destra. Pertanto è stato il momento di spingere di nuovo, quindi non aveva la possibilità di combattere in finale con me”.

La nuova moto progettata da Luigi Dall’Igna sembra fatta su misura per il pilota forlivese che è pienamente soddisfatto del lavoro compiuto dai tecnici di Borgo Panigale, sempre al lavoro per apportare ulteriori miglioramenti: “Sono molto contento di questo risultato perché è un’ulteriore conferma di quanto è valida la nostra moto. Sono molto felice di essere in questa situazione – ha ammesso Andrea Dovizioso -. Credo che abbiamo bisogno di migliorare alcuni piccoli dettagli in frenata e trazione, ma la velocità è ok”.

Al termine della gara sul circuito texano il Dovi è rimasto senza benzina ed è stato accompagnato ai box dal collega Danilo Petrucci, “ma abbiamo tutto sotto controllo, perché siamo riusciti a finire la fine gara. Siamo al limite, ma non siamo preoccupati, perché non abbiamo lavorato negli ultimi due anni, come gli altri, a finire la gara con 20 litri. Questo ci prepara per il futuro, ma nessun problema”, ha concluso Dovizioso.