F1, Maurizio Arrivabene: “In Cina la Mercedes era più forte della Ferrari. Contento per Raikkonen”

Maurizio Arrivabene Team Principal Ferrari
Maurizio Arrivabene (getty images)

La Ferrari in Cina si è dovuta arrendere allo strapotere della Mercedes, ma è comunque riuscita a piazzare sul podio Sebastian Vettel e dietro di lui c’era il compagno Kimi Raikkonen. La rossa si conferma dunque la seconda forza del Mondiale di Formula1 e ci sono ancora ampi margini di miglioramento per colmare il gap dalle frecce d’argento tedesche.

Maurizio Arrivabene, team principal ferrarista, è stato interpellato dai microfoni di Rai Sport ed ha così commentato l’andamento della gara ed il risultato ottenuto: “Il risultato è stato raggiunto, io non avevo promesso nulla di stratosferico. Eravamo pronti nel caso in cui la Mercedes avesse avuto dei problemi. Loro qui sono stati più forti, anche se non nettamente, quindi va bene così. Sono molto contento per Raikkonen. Il caldo in Bahrein può cambiare le carte in tavola? Vedremo, date occhiata al televisore e poi vediamo”.

Anche James Allison, direttore tecnico della Ferrari, ha parlato nel post gara: “Gara forte, non abbiamo fatto errori. Macchina consistente, ma dobbiamo migliorarla. Ci sono degli aggiornamenti che porteremo a Barcellona. In Bahrein si correrà di notte, quindi avremo meno vantaggio rispetto alla Malesia, anche se farà comunque caldo . L’asfalto sarà abrasivo, è una cosa interessante. Speriamo di usare bene le gomme, meglio della Mercedes”.