MotoGP, Andrea Dovizioso: “Per battere Marc Marquez bisogna metterlo sotto pressione”

Andrea Dovizioso
Andrea Dovizioso (getty images)

Dopo la vittoria schiacciante nelle ultime due edizioni Marc Marquez è il super favorito per la vittoria del Gran Premio di Austin, ma le aspettative sono alte per il Ducati Team, non solo per l’ottima prestazione dell’anno scorso su questo tracciato, con Andrea Dovizioso terzo, ma soprattutto dopo l’esordio della nuova Desmosedici GP15 disegnata da Luigi Dall’Igna, che in Qatar ha ottenuto il doppio podio.

Il Dovi ha mancato la vittoria al primo round stagionale per un soffio e in Texas è quasi d’obbligo riprovarci, sebbene la Ducati sia una moto ancora giovane, che deve limare alcuni difetti prima di poter lottare alla pari su ogni circuito. “Austin è una pista magnifica, è ampia, è possibile scegliere diverse scie. Io sono sempre andato bene”, ha ammesso a Speedweek il pilota forlivese che chiede una frenata migliore per poter essere altamente competitivo: “Dopo il test malesiano abbiamo capito che necessitiamo di una migliore frenata. Ma non abbiamo avuto il tempo di affrontare questo problema. Una volta eliminato questo problema si può parlare di un buon pacchetto”.

Nel week-end texano non ci sarà Dani Pedrosa e Andrea Dovizioso è stato punzecchiato sull’argomento Casey Stoner… “E’ sempre un piacere vedere guidare Casey. Mi piace vederlo correre, il suo stile di guida è esemplare. E mentre spreme le moto è sempre stato affascinante per me. Naturalmente Casey è un avversario. Ma io ho molto rispetto per un grande pilota come lui”.

Adesso è Marc Marquez l’avversario da battere per poter ambire al titolo iridato: “Questa stagione è forse più difficile per lui, perché gli avversari sono più forti… Qui in Texas sarà molto, molto forte. Come negli ultimi due anni… Ma se lo si mette pressione – ha concluso il rider del Ducati Team – la situazione può cambiare”.