F1, Daniel Ricciardo: “Contento della Red Bull, possiamo battere la Ferrari”

Daniel Ricciardo (Getty Images)
Daniel Ricciardo (Getty Images)

Daniel Ricciardo è stato con la Red Bulla la sorpresa del secondo turno di prove libere sul circuito di Shanghai. L’australiano si è infatti classificato 3° dietro a Lewis Hamilton e Kimi Raikkonen, ma davanti a Sebastian Vettel e Nico Rosberg.

La sua monoposto sembra più in palla rispetto a Sepang e per la gara potrebbe essere uno dei protagonisti. Al termine della giornata di libere il pilota è intervenuto ai microfoni di Sky Sport per esprime le sue prime sensazione dopo i chilometri macinati sul tracciato cinese: “E’ tutto molto positivo. Sono a mio agio con la macchina e sono anche migliorato dalle PL1 alle PL2. L’auto ha avuto degli aggiornamenti, soprattutto a livello aerodinamico, e stanno funzionando”.

Daniel Ricciardo auspica di non avere problemi di affidabilità legati alla power unit Renault o ad altre componenti e si dimostra molto ottimista per la gara: “Con la mia auto non ho avuto alcun problema, ma non so cosa sia successo a Kvyat. Comunque penso che qui potremo dire la nostra qui a Shanghai. La Mercedes è sempre là davanti, mentre con le Ferrari siamo a circa mezzo secondo, forse anche meno. Credo che non sia impossibile batterle”.

Il compagno Daniil Kvyat ha dovuto terminare con anticipo il secondo turno a causa di un principio di incendio alle pinze dei freni della sua monoposto che gli ha provocato un lieve schianto contro il muro della curva 14. Queste le parole del pilota russo: “Stiamo cercando di capire cosa è successo sulla posteriore sinistra ma è stato come se non riuscissi più a fermare la macchina. Prima di quell’inconveniente era andato tutto abbastanza bene. Certo, è un peccato che non sia stato possibile fare un run un po’ più lungo a fine giornata, ma abbiamo collezionato già un buon numero di chilometri. Inoltre con i nuovi aggiornamenti alla vettura le cose sembrano andare piuttosto bene”.