MotoGP, Valentino Rossi: “Si può guidare al top fino a 40 anni”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (getty images)

Max Biaggi ha vinto il titolo mondiale di Superbike all’età di 41 anni, forse un motivo in più per ambire a correre fino a 40 anni. E’ forse questo l’obiettivo di Valentino Rossi che a 36 anni ha dimostrato di poter essere ancora all’altezza della MotoGP vincendo la prima gara stagionale del 2015 in Qatar. Il nove volte campione del mondo ha un contratto con Yamaha fino alla fine del 2016, dopo di che non sappiamo cosa deciderà di fare, anche se molto dipenderà dai risultati del prossimo Mondiale.

 

Lunga vita a re Valentino!

Sebbene suo padre Graziano Rossi abbia ipotizzato un futuro nel Rally Il Dottore sembra intenzionato a proseguire la carriera in Top Class, come ribadito alcuni giorni fa in un’intervista riportata da Autosport. “Mi sento bene. Ho una buona motivazione. Mi piace il mio lavoro, perché è anche la mia passione, come tutti i ragazzi qui,” ha detto Valentino Rossi riferendosi ai baby talenti della VR46 Riders Academy.

“Per me se si dispone di una buona vita e si fa un buon allenamento si può guidare al top fino a 40 anni o più. Non è come l’atletica… Ciò che fa la differenza è la motivazione e la concentrazione. Penso che per lo più è la motivazione”, ha aggiunto il pesarese che gareggia nel Motomondiale da vent’anni, sedici stagioni in classe regina.

“Sono molto contento perché in questi ultimi anni, le gare sono cambiate”, ha aggiunto Rossi. “C’è stato un tempo, con [Casey] Stoner e [Jorge] Lorenzo, in cui le gare erano finite dopo tre giri. E’ stato difficile e noioso”, ma con il ritorno al vertice delle Ducati adesso le sfide si preannunciano più emozionanti e combattute fino all’ultima curva, anche se ciò richiederà un altissimo livello di concentrazione: “Per rimanere davanti in campionato bisogna essere concentrati quando è il giorno giusto per provare a vincere, ma soprattutto cercare di guadagnare alcuni punti nei fine settimana e sui circuiti più difficili”.