MotoGP, Dani Pedrosa: “Grazie di cuore a tutti i miei tifosi”

Daniel Pedrosa
Daniel Pedrosa (Getty Images)

Dopo la sofferta gara in Qatar Dani Pedrosa ha deciso di sottoporsi ad un nuovo intervento chirurgico all’avambraccio destro per cercare di guarire dalla sindrome compartimentale che da tempo gli impedisce di rendere al massimo delle sue possibilità. Il pilota spagnolo è stato subito dimesso dall’ospedale di Madrid ed ora dovrà seguire un periodo di riabilitazione dai tempi ancora incerti, sebbene è ipotizzabile attendersi uno stop di almeno un mese, con un probabile ritorno per il Gran Premio di Jerez nel primo week-end di maggio.

Alla vigilia del Gran Premio di Austin Dani Pedrosa ha voluto salutare e ringraziare i suoi tifosi sul suo blog personale: “Vorrei iniziare il post di questa settimana ringraziando tutti quelli che mi hanno sostenuto per tutto il tempo. Sono sopraffatto dall’affetto che ho ricevuto. Ho letto in questi giorni i vostri commenti sul blog e voglio ringraziarvi di cuore per tutti quei messaggi di incoraggiamento”.

La scelta di sottoporsi ad un nuovo intervento chirurgico non è stata di certo semplice, perchè significa dover dire quasi addio al titolo iridato anche per questa stagione, ma non c’era altro rimedio: “La settimana scorsa vi ho detto che abbiamo dovuto prendere una decisione, e, infine, ho pensato bene di subire un intervento chirurgico. Per fortuna l’operazione è andata bene e ora devo riposare e sottopormi a visite mediche. In questi giorni farò una riabilitazione molto delicata e vi dirò come si evolverà”.

Infine Dani Pedrosa risponde alla domanda di una sua fan che gli ha chiesto cosa si prova a salire in moto durante una gara: “Spiegare quello che sento quando sono sulla moto è molto complicato perché alla fine si verificano tante sensazioni. In generale posso dire che godo quasi sempre, ma sono anche molto concentrato per non commettere errori. Quello che posso dire è che guidare una MotoGP è una delle migliori sensazioni che un motociclista possa avere”.