Formula1, Kimi Raikkonen: “Ferrari forte anche in Cina, ci avviciniamo alla Mercedes”

Kimi Raikkonen (Getty Images)
Kimi Raikkonen (Getty Images)

Kimi Raikkonen è stato sfortunato nelle prime due gare del Mondiale 2015 di Formula1. A Melbourne è arrivato il ritiro, mentre a Sepang un 4° posto in rimonta. A Shanghai il finlandese spera di non avere più problemi e di correre una gara senza imprevisti per dimostrare di poter essere competitivo quanto il compagno di squadra Sebastian Vettel.

La Ferrari si è rivelata molto competitiva e ha bisogno che entrambi i piloti ottengano il massimo se vuole contrastare la Mercedes, autentica dominatrice nel 2014.

 

Kimi Raikkonen ha fiducia nel futuro della Ferrari

Il campione del mondo 2007 è tornato a parlare dei primi gran premi corsi in questa stagione: «Potrebbero essere state le condizioni, molto calde e vantaggiose per noi, a favorire il risultato della Malesia – si legge su Speedweek – Ma credo che anche a Melbourne, se fossimo stati alle spalle delle Mercedes all’inizio, non sarebbero scappate via eccessivamente».

Kimi Raikkonen è convinto della competitività della Ferrari anche in vista del GP di Cina: «Ovviamente ogni circuito, ogni condizione climatica e tutto il resto giocano una parte importante nel risultato, ma per me e chiaro che abbiamo una monoposto competitiva, anche nel caso in cui non faccia caldo come a Sepang. Stiamo lavorando per migliorare in qualifica. Abbiamo fatto enormi progressi rispetto al 2014, tutti i cambiamenti sono stati corretti, lo sviluppo è in esecuzione come dovrebbe. A poco a poco ci avviciniamo alle Mercedes».

Il driver scandinavo è dunque molto fiducioso per il futuro, crede che il pacchetto di cui dispone sia forte e che vi sia la possibilità di riprendere le Mercedes. Il team di Maranello lavora molto per questo obiettivo, la vittoria in Malesia non deve rimanere un episodio isolato. E Kimi Raikkonen sicuramente auspica di poter vincere al più presto come ha fatto Sebastian Vettel. In Cina potrebbe essere il suo turno.