F1 Williams, Rob Smedley: “Preoccupati del gap dalla Ferrari”

Rob Smedley (Getty Images)
Rob Smedley (Getty Images)

La Williams aveva concluso il campionato 2014 di Formula1 come seconda forza dietro alla Mercedes e sperava in questo 2015 di recitare almeno lo stesso ruolo riuscendo magari ad impensierire le frecce d’argento di Stoccarda. Ma lo scenario attuale vede invece la Ferrari come principale antagonista di Lewis Hamilton e Nico Rosberg, mentre Felipe Massa e Valtteri Bottas hanno un gap importante da loro.

Rob Smedley, capo ingegnere di pista, ha provato ad analizzare la situazione: “E’ preoccupante quando hai 60 secondi di ritardo in una gara – riporta Speedweek – Ci sono state delle circostanze che hanno consentito a Vettel di fare una sosta meno di noi, ma non avremmo potuto agire diversamente”.

La concentrazione è dunque tutta sul lavoro per recuperare il divario che separa le Williams dalla Ferrari: “Abbiamo bisogno si sviluppare meglio la monoposto e di farlo velocemente, solo così potremo colmare il gap. Dobbiamo concentrarci sulla gestione degli pneumatici e scoprire se siamo in grado di preservali un po’ meglio”. Proprio quest’ultimo aspetto evidenziato è sembrato un punto forte delle rosse di Maranello in questo avvio di stagione. L’usura degli pneumatici è un fattore essenziale e sono tanti i team che devono lavorarci.

Rob Smedley ha lavorato in Ferrari per anni e anche se adesso è al servizio della concorrenza è contento del momento che vive la sua ex scuderia di appartenenza: “Sono felice per i ragazzi che sono là. E’ bello che vengano ricompensati per il loro duro lavoro di questi anni. Non sono idioti e non lo sono mai stati. Adesso stiamo vedendo quanto forte può essere la Ferrari quando riesce ad esprimere il suo potenziale. Ho molti amici lì e sono felice per loro”.