MotoGP Qatar, Andrea Dovizioso: “Domani potremo lottare per il podio”

Andrea Dovizioso a Losail
Andrea Dovizioso a Losail (getty images)

Dopo i test invernali nei box Ducati c’era grande fermento in vista della prima gara sul circuito di Losail e, aldilà del risultato della gara di domani, la nuova Desmosedici GP15 non ha deluso le aspettative. Andrea Dovizioso ha conquistato la prima pole position stagionale grazie ad un fantastico giro in 1’54″113, piazzandosi davanti alle Honda ufficiali di Dani Pedrosa e Marc Marquez, mentre Andrea Iannone partirà dalla quarta piazza dopo aver realizzato il suo miglior giro con un distacco di 4 decimi dal compagno di squadra. E per domani si prevede bagarre per accaparrarsi un gradino sul podio del Qatar.

“Sono molto contento perché la pole di oggi è il risultato di un lavoro di gruppo: dopo due anni in cui abbiamo sofferto, finalmente siamo riusciti a realizzare una moto davvero competitiva, e sinceramente non pensavo che saremmo stati subito così veloci con la GP15 – ha dichiarato Andrea Dovizioso sul sito ufficiale della Ducati -. Abbiamo lavorato veramente bene durante tutti i test, anche se abbiamo avuto poco tempo a disposizione per sviluppare la nuova moto”.

Il super giro del pilota forlivese è stato compiuto con la gomma morbida, ma anche con la gomma media il feeling era più che soddisfacente: “Con la gomma morbida siamo riusciti a fare un tempo davvero esagerato, ma anche nel quarto turno di prove libere con la gomma media il feeling con la GP15 è stato davvero speciale, e quindi sono fiducioso e penso che domani potremo lottare per il podio – ha proseguito Andrea Dovizioso -. Voglio ringraziare la Ducati e tutti gli ingegneri che hanno lavorato giorno e notte a Bologna per riuscire a portare la moto ai test di Sepang 2, e spero di avergli fatto un bel regalo oggi con questa pole position”.

 

Andrea Iannone partirà dalla seconda fila

Andrea Iannone, con la partenza dalla seconda fila, conferma l’ottimo stato di forma della nuova GP15: “Sono soddisfatto di come è andata oggi, perché nella FP4 siamo stati molto veloci con le gomme medie, anche se speravo di ottenere qualcosa di più nelle qualifiche – ha confessato il pilota di Vasto -. Avrei voluto partire in prima fila, ma non avendo quasi mai usato la gomma morbida non avevo un gran feeling e in più forse avevamo un po’ troppa potenza sulla mia moto e la messa a punto non era ottimale. Dobbiamo comunque essere contenti per come stiamo lavorando e stiamo crescendo – ha proseguito Iannone , e quindi come prima qualifica dell’anno non siamo andati male”.

Adesso bisognerà dare il massimo per tentare da subito di conquistare il podio, anche se l’impresa non sarà facile contro le Repsol Honda e il suo compagno di team: “Complimenti ad Andrea, perché è riuscito a fare la pole position. Io sono contento, soprattutto per quanto riguarda la gara: sarà importante essere a posto domani per recuperare qualche decimo su Andrea e Marc, che come passo di gara sono molto veloci”.