Moto3, Enea Bastianini: “Ho capito come guidare questa Honda”

Enea Bastianini
Enea Bastianini (getty images)

La prima gara stagionale della classe Moto3 si è chiusa con la vittoria di Alexis Mabou, ma il vero protagonista è stato Enea Bastianini autore di una incredibile rimonta dalla 21esima alla seconda posizione, chiudendo a soli 27 millesimi dal vincitore. Dopo appena cinque giri il pilota del Gresini Racing Team Moto3 era con il gruppo di testa ed è stato scavalcato di un soffio dopo l’ultima curva. Il suo compagno di team Andrea Locatelli, invece, ha terminato in 11esima piazza dopo essere partito dalla terza fila.

Nonostante la beffa finale resta l’ottima prestazione del rider riminese classe 1997: “È stata una gara incredibile e un risultato senza dubbio inaspettato: durante il weekend abbiamo avuto dei problemi, ma siamo riusciti a risolverli velocemente e soprattutto sono riuscito a cambiare il mio modo di guidare questa moto – ha dichiarato Enea Bastianini -. Credo che questo fattore abbia fatto la differenza: adesso ho capito come guidare questa Honda e su questo fronte il sostegno della HRC e dei miei tecnici mi ha aiutato tanto”.

Un secondo posto che vale tanto anche a livello di esperienza professionale: “In gara penso inoltre di avere capito molte altre cose che mi saranno utili in vista delle prossime gare. All’ultimo giro non ho adottato strategie: a un certo punto sono andato in testa e siccome avevo preso anche un po’ di margine, non ho fatto calcoli ma ho semplicemente deciso di spingere al massimo fino in fondo per provare a vincere. Non ce l’ho fatta per pochissimo, ma va bene così – ha concluso Bastianini -: ho raccolto punti importanti e sono contentissimo”.