MotoGP Qatar, Valentino Rossi: “Marquez e Dovizioso erano più veloci”

Valentino Rossi a Losail
Valentino Rossi a Losail (getty images)

Il team Movistar Yamaha MotoGP non riesce a progredire nel sabato del Gran Premio del Qatar e domani le YZR-M1 partiranno dalla sesta e ottava posizione rispettivamente con Jorge Lorenzo e Valentino Rossi. Sin dal giovedì della prima sessione di prove libere il pilota di Tavullia ha riscontrato problemi di grip al posteriore e la speranza è di riuscire a trovare il giusto set-up nel warm-up di domani e cercare di chiudere la gara nelle zone alte di classifica. Un’impresa non semplice visto il ritmo delle Ducati e delle Honda ufficiali.

“Speravo di ottenere una posizione migliore in griglia, ma non è così male – ha dichiarato Valentino Rossi sul sito ufficiale della casa di Iwata -. Di sicuro la seconda fila sarebbe stato meglio della terza, ma il passo della moto era buono e ho avuto un buon feeling. Il ritmo non era così male, anche se Marquez e Dovizioso erano più veloci, ma è solo sabato. Dobbiamo lavorare, cercare di migliorare e preservare le gomme il più possibile per cercare di avere un ritmo migliore nella gara di domani”.

La vittoria è un obiettivo quasi impossibile, ma bisognerà tentare il tutto per tutto per cercare di guadagnare un gradino del podio sul circuito di Losail. E Jorge Lorenzo sa bene che il compito è assai arduo: “Vincere è molto difficile qui, perché per il momento non abbiamo trovato il set-up perfetto. In FP4 abbiamo avuto una gomma che non ha avuto alcuna aderenza, ma in qualifica, per fortuna, abbiamo ottenuto il primo pneumatico che lavora bene. La seconda gomma aveva meno grip, ma non era troppo male. Ho fatto un buon tempo considerando le condizioni della pista. Dobbiamo lavorare. Non sappiamo cosa succederà domani sulla lunga distanza con le gomme morbide. E sarà difficile mantenere il nostro ritmo per tutta la gara – ha concluso il maiorchino -, ma sono fisicamente e mentalmente pronto a dare il massimo”.