F1 Sepang Day1, Sebastian Vettel: “Si poteva fare meglio”. Kimi Raikkonen: “Miglioreremo ancora”

Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen
Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen (getty images)

Sono andate in archivio le prime due sessioni di prove libere del Gran Premio di Malesia che si disputa sul circuito di Sepang e che rappresenta il secondo appuntamento del Mondiale 2015 di Formula1.

La Ferrari ha dimostrato il suo ottimo stato di forma confermando quanto di buono si era già visto a Melbourne in Australia. Nella FP1 Nico Rosberg con la Mercedes ha preceduto Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel, mentre nella FP2 è stato Lewis Hamilton a mettersi davanti al finlandese. Per il tedesco solo un 7° posto provocato anche da un testacoda nel suo giro lanciato.

 

Ferrari: Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen ottimisti

Al termine dei due turni di prove libere entrambi i piloti della Ferrari hanno rilasciato alcuni commenti e le proprie impressioni. Kimi Raikkonen è sicuramente quello più soddisfatto e che è sembrato più in palla del team di Maranello: “Questa mattina le cose erano un po’ più semplici, nel pomeriggio più difficili, ho avuto dei problemi con gli pneumatici, ma il tempo sul giro è abbastanza buono». Ma il pilota scandinavo non si adagia e non si accontenta, siamo solo al venerdì infatti e conterà una buona posizione in griglia di partenza ed una gara super: «Sicuramente miglioreremo per domani – riporta il Corriere dello Sport –  dobbiamo lavorare sul set-up e cercheremo di fare del nostro meglio”.

Chi invece è un po’ meno soddisfatto è Sebastian Vettel, autore di un testacoda proprio mentre stava cercando di fare un giro cronometrato che avrebbe potuto sicuramente metterlo in una posizione migliore nel corso della FP2: “Fa davvero caldo e questo rende difficile lavorare per tutte le macchine con gli pneumatici, ma è stata una buona giornata, sono abbastanza soddisfatto di quello che ho fatto, si poteva fare meglio con la velocità ma va bene oggi per le prove libere – si legge su sport.sky.it – Sensazioni per le qualifiche? Vedremo, credo che saremo vicini noi e le Williams e probabilmente anche Red Bull e Toro Rosso. E’ difficile da dire, quelle davanti saranno sempre forti”