F1 Sepang Day1, Fernando Alonso: “In 15 giorni abbiamo recuperato 1,5 secondi”

Fernando Alonso
Fernando Alonso (getty images)

Fernando Alonso si è messo alle spalle l’incidente dello scorso 22 febbraio al Montmelò ed è tornato in pista al volante della sua McLaren-Honda nella prima giornata di prove libere del Gran Premio di Sepang. Il pilota spagnolo ha chiuso il day 1 in 16esima posizione con oltre due secondi e mezzo di ritardo dalla Mercedes ‘capolista’, ma sembra essere soddisfatto di questa prima uscita ufficiale.

Rispetto alla gara di Melbourne la monoposto del team britannico ha fatto un piccolo passo avanti ed ha messo a segno 45 giri, un’impresa mai riuscita nei test invernali. “Ad essere onesti, l’esperienza che ho avuto in inverno è stata molto problematica, dato che dopo 4 o 5 giri dovevamo fermarci per cambiare qualcosa”, ha detto Fernando Alonso ad Autosport.com. “Oggi abbiamo svolto 45 giri con zero problemi e tutto è andato come avevamo previsto”, calcolando di aver recuperato “1,5 secondi in due settimane”.

Resta ancora molto lavoro da fare per attestarsi nelle zone di alta classifica, a cominciare dalla potenza del motore e dal sistema frenante. Ogni singolo giro diventa importante per procedere al meglio con lo sviluppo del pacchetto McLaren-Honda: “Non ci sono obiettivi chiari per noi in questo fine settimana. Il progresso in 15 giorni che il team ha fatto è molto interessante”.

Fernando Alonso dopo oltre un mese lontano dalla pista pare essere in perfetta forma, dopo aver trascorso tanto tempo in palestra e al simulatore e non farsi trovare impreparato per l’esordio con il nuovo team britannico: “Le condizioni qui sono estreme, fa molto caldo, fisicamente è molto impegnativo. Io non sono al 100% della forma fisica, ma sono abbastanza pronto per poter fare bene”.