Top Gear: i colleghi di Jeremy Clarkson verso l’addio alla BBC?

Jeremy Clarkson (Getty Images)
Jeremy Clarkson (Getty Images)

 

Dopo il licenziamento senza troppi convenevoli di Jeremy Clarkson, anche gli altri due conduttori di Top Gear, James May e Richard Hammond, si preparano ad abbandonare lo storico programma della BBC.

A riferirlo da Oltremanica è il MailOnline, secondo cui May avrebbe annunciato l’intenzione di “tornare alla vita normale”. “Ormai sono abbastanza vecchio – ha detto il presentatore – e vorrei fare qualcosa di completamente diverso nella mia vita. Magari qualcosa che esuli dalle auto… ho sempre sognato di fare l’insegnante”. Pur precisando di non aver ancora parlato con Clarkson della decisione resa nota ieri, May la considera “una tragedia” sembra essere abbastanza convinto che il suo futuro prenderà una strada diversa da quella del programma cult.

 

La fine di un’era

Una dimostrazione di solidarietà, quella di May, che fa seguito alle rivelazioni di una serie di fonti ben informate, secondo cui il produttore esecutivo di Top Gear, Andy Wilman, e Hammond (che ha parlato della “fine di un’era”) non intendono girare altri episodi senza l’ormai ex mattatore.

Lo stesso May ieri ha dichiarato che il trio di Top Gear “faceva tutt’uno” e che ormai il programma “è alla frutta”. “Sapevamo che non sarebbe durato per sempre. Ma non immaginavamo che potesse finire in questo modo”, è stato il suo lapidario commento.

Ieri sera il direttore creativo della BBC Alan Yentob ha detto esplicitamente che il suo auspicio è che May e Hammond continuino a presentare al programma senza Clarkson, pur riconoscendo che i tre erano “molto legati”, per cui le riserve espresse in queste ultime ore sono “del tutto normali”. In ogni caso, la strada sembra ormai segnata, tanto che i due hanno già modificato il proprio profilo su Twitter definendosi “ex” presentatori.

 

L’incognita del sostituto del mattatore

Qualora nessuno dei due conduttori rimasti dovesse cambiare idea, chi prenderà le redini di Top Gear? Trovare un sostituto di Clarkson, sarà, per ammissione della stessa BBC, una “grossa sfida”.

Va da sé che in Gran Bretagna gli scommettitori si sono messi già al lavoro: il nome più quotato sembrerebbe essere quello del pilota nonché presentatore tv britannico Guy Martin, ma i colleghi di Visordom parlano anche di un possibile coinvolgimento di Charley Boorman e Suzi Perry nel programma. La “caccia” è aperta…