MotoGP, Ángel Nieto: “Mi inchino davanti a Valentino Rossi”

Valentino Rossi (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

 

L’ex pilota spagnolo Ángel Nieto è convinto che Valentino Rossi abbia “disputato un campionato incredibile nel 2014”, e che continui a gareggiare per il titolo iridato perché “gli piace”. “Mi inchino davanti al Dottore“, ha dichiarato Nieto ai colleghi di Europa Press, cui racconta che “lo scorso anno, prima che annunciasse di aver firmato con la Yamaha per altre due stagioni, ci siamo visti e gli ho domandato: ‘Vale, vuoi davvero continuare?’. E lui mi ha risposto che aveva ‘una voglia matta di stare in prima fila e lottare'”.

 

Da campione a campione

“Se Valentino lasciasse domattina, dovremmo comunque fargli tutti un grande applauso: per come è, per il suo palmares e per ciò che ha fatto per il motociclismo”, fa notare Nieto, ribadendo che “l’anno scorso ha fatto un campionato incredibile, e nessuno sperava che potesse accadere. Non fosse stato per Marc Marquez, avrebbe vinto il titolo mondiale…”.

Molti sostengono che il campione di Tavullia continui a gareggiare nel Motomondiale per sfidare Marquez, ma secondo Nieto non è così. “Lo fa perché gli piace – afferma – . Non perché c’è Marquez, o chi per lui”. Di più: “Credo che sia meno preoccupato di una vittoria di Marquez che non di un altro pilota”, perché “se vince Marc, può sempre dire che lo spagnolo ha battuto tutti, e salvare iun po’ del suo onore…”.

Allargando il discorso alla Yamaha, Nieto ritiene che il team nel suo insieme “sia un po’ migliorato” e che Jorge Lorenzo “sembra più contento”. “Lo vedremo coi nostri occhi nelle prossime settimane”, prosegue, anche se “sarà difficile che Marquez ripeta la performance dello scorso anno”, quando mise in fila una vittoria dopo l’altra.

Come dire cheValentino potrebbe anche – come spera – chiudere in bellezza…