MotoGP 2015, Marc Marquez: “Sono il favorito, ma ripartirò da zero”

Marc Marquez (Getty Images)
Marc Marquez (Getty Images)

 

Il campione del mondo in carica della MotoGP Marc Marquez è pronto per il debutto, ma si dice convinto che “quest’anno il livello sarà più omogeneo, come nella seconda parte della scorsa stagione”. E’ quanto dichiara il Fenomeno di Cervera in un’intervista concessa ai colleghi di As.com a dieci giorni dall’inizio del primo appuntamento del Motomondiale 2015 in Qatar.

 

La sfida del 2015

Marquez è impegnato in queste giorni con le prove al simulatore virtuale creato da Alex Crivillé, Javier Ullate e Kini Muntada, meglio noto come CKU. Una macchina speciale che “simula quel che succede in sella a una moto da corsa – spiega il campione della Honda – . E’ difficile, perché i fattori non sono gli stessi, ma riesce a simulare bene l’inclinazione (fino a 61 gradi) e segue il percorso di un circuito, il che è sempre utile per rinfrescare la memoria”.

Nella stagione 2015 che sta per cominciare, Marquez sarà sicuramente l’uomo da battere, ma a quanto pare le condizioni dei piloti sulla griglia di partenza saranno più omogenee. “Sì, ci sarà più uniformità – conferma lo spagnolo -, e il nuovo anno sarà piuttosto simile alla seconda metà della scorsa stagione, che rappresenta la normalità”. Quindi, “è un privilegio essere il favorito, ma per ora partiamo tutti da zero, quindi bisognerà darsi da fare”.

A preoccupare Marquez sono “i soliti tre: [Jorge] Lorenzo, Valentino [Rossi] e Dani Pedrosa]”. “Saranno loro a lottare per il titolo – spiega -, ma anche la Ducati si farà notare”. “Jorge dice di essersi preparato molto bene e sembra più in forma e più forte che mai – puntualizza con un sorriso -, ma anche noi abbiamo fatto il nostro dovere…”. Ad ogni modo “c’è sempre qualcosa da migliorare, quando sei dietro agli altri piloti, ti accorgi di quello che ti manca”.”Ma siamo qui per questo… non si finisce mai di imparare”, conclude.