F1, Jenson Button: “McLaren è la squadra che può battere le Mercedes”

La McLaren MP4-30 di Jenson Button
La McLaren MP4-30 di Jenson Button (getty images)

Nonostante Jenson Button non abbia iniziato nel migliore dei modi il Mondiale 2015 di Formula 1, undicesimo posto e zero punti al Gran Premio d’Australia, sembra essere convinto che la McLaren-Honda sia la la migliore scuderia in grado di scalfire il dominio Mercedes nel prossimo futuro. Un’opinione che sembra remare contro ogni pronostico, visto che la monoposto MP4-30 di Kevin Magnussen, sostituto di Fernando Alonso, ha avuto problemi già prima della gara e non è riuscito neppure a partire.

“Sappiamo che abbiamo molto da fare, ma dopo aver appreso alcune nozioni in Australia possiamo migliorare in molte aree già dalla prossima gara”, ha confessato il pilota britannico della McLaren. “A questo sport serve qualcuno che sia in grado di sfidare il dominio delle Mercedes. Credo davvero che questa è la squadra che può farlo. So che in questo momento siamo molto lontani ed è un’impresa difficilissima, ma ce la faremo”, ha aggiunto in un’intervista riportata da Autosport.com.

McLaren-Honda dovrà compiere un lavoro mastodontico per raggiungere le prestazioni attuali di Lewis Hamilton e Nico Rosberg, ma conta di fare netti progressi nel corso della stagione, facendo leva sul nuovo capo ingegnere Peter Prodromou (ex Red Bull) che pare abbia importato una filosofia diversa nel team d’Oltremanica. “L’aerodinamica e l’intera progettazione circa i flussi d’aria sono qualcosa di diverso da prima… Ci sono settori su cui dobbiamo lavorare, naturalmente – ha precisato Jenson Button -, ma la base è buona e speriamo di poter continuare ad aggiungere carico aerodinamico e potenza a questa vettura”.

Ma se le premesse sembrano essere sufficienti il tempo è un altro elemento indispensabile per raggiungere gli obiettivi prefissati e gli altri team non staranno certo a guardare: “Quest’anno vedrete grandi progressi da parte nostra, ma non aspettatevi di acquisire due secondi alla prossima gara”.