MotoGP, Stefan Bradl: “L’obiettivo è avvicinarmi alla testa delle Open”

Stefan Bradl
Stefan Bradl (getty images)

La tre giorni di test si è chiusa in modo amaro per Stefan Bradl, pilota tedesco del team Athinà Yamaha Forward Racing, che nella prima giornata ha dovuto fare i conti con problemi di salute, nel day 3 ha rimediato una caduta che lo ha costretto a ritirarsi ai box anzitempo e nell’ultima giornata non ha potuto girare a causa del maltempo.

Uno scenario che non poteva essere peggiore in vista dell’inizio del Mondiale di MotoGP, ma Stefan Bradl è fiducioso nel riuscire ad avvicinare la testa della categoria Open già dalle prime gare, sebbene abbia chiuso in 21esima posizione nella classifica combinata dei tempi. Il suo compagno di squadra Loris Baz è 23esimo e migliora di giro in giro il feeling con la sua nuova moto.

“Non è stato un test facile per noi. Prima il mio malessere e poi la brutta caduta di ieri mi hanno impedito di portare a termine il mio programma – ha dichiarato Stefan Bradl -. Non sono riuscito a completare molti giri e a lavorare come avrei voluto in vista della gara. Nel complesso le sensazioni alla guida rimangono positive e anche il ritmo è buono. L’esordio in Qatar si avvicina ed è importante rimanere concentrati. Il mio obiettivo rimane avvicinarmi alla testa delle Open”.

 

Il test di Loris Baz – “E’ un peccato non aver potuto sfruttare al meglio la giornata di oggi – ha spiegato Loris Baz -. Tra venerdì e sabato avevo provato diverse buone soluzioni e oggi era il momento di scendere in pista con la gomma morbida per provare a limare il mio limite sul giro. Il maltempo ci ha fermati e non abbiamo potuto scendere in pista. E’ stato un test abbastanza positivo, a Sepang II ho sofferto un po’, mentre qui il feeling è stato subito buono. Anche la simulazione di gara è andata abbastanza bene e non ci rimane che continuare a lavorare in vista della prima gara tra due settimane”.