MotoGP Ducati, Dovizioso: “Potremo dire la nostra”. Iannone: “Siamo andati forte”

Andrea Dovizioso
Andrea Dovizioso (getty images)

La pioggia di Losail ha impedito ai piloti della MotoGP di scendere in pista per l’ultima giornata di test invernali IRTA, prima di intraprendere la nuova avventura mondiale sul medesimo tracciato dell’emirato arabo. Sebbene le Ducati abbiano fatto un grande passo avanti fino a piazzarsi al vertice della classifica dei tempi la terza giornata di test sarebbe stata un’occasione in più per sviluppare il grande potenziale della Demosedici GP15 e, soprattutto, effettuare una simulazione di gara, per meglio studiare il consumo delle gomme dopo decine di giri.

“Siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti nei primi due giorni in Qatar, perché siamo stati sempre molto veloci sia con le gomme nuove che con quelle usate – ha dichiarato Andrea Dovizioso -. Peccato che oggi non si sia potuto girare, perché avevamo delle prove importanti da fare in previsione della gara e volevamo raccogliere ancora altri dati, ma la pioggia non ha reso possibile scendere in pista. Comunque partiamo per la stagione molto soddisfatti del lavoro svolto con la nuova GP15, che qui in Qatar è andata subito molto bene – ha aggiunto il pilota forlivese -. Credo che potremo dire la nostra in gara, e sicuramente siamo più concreti dello scorso anno. Voglio ringraziare la mia squadra e tutti i ragazzi di Ducati Corse perché hanno lavorato davvero tantissimo e molto bene!”.

Andrea Iannone ha ottenuto il miglior crono nella prima giornata, il terzo nel day 2, iniziando alla grande la sua nuova avventura con la Ducati ufficiale: “Sono contento per come sono andati questi due giorni di test, perché sono stati senz’altro molto positivi. Siamo andati forte e siamo riusciti a migliorare ancora il feeling con la nuova GP15, anche se mi dispiace molto non aver potuto usufruire di questo ultimo giorno di test, che per noi era importante – ha spiegato Iannone -. Avevamo stabilito un programma di lavoro ben preciso per migliorare ancora alcuni dettagli e per fare alcune prove, ma purtroppo la pioggia ha impedito a tutti di scendere in pista. Sono fiducioso per il weekend di gara e non vedo l’ora di tornare in pista fra dieci giorni”.