MotoGP 2015: Andrea Dovizioso batte il record di Casey Stoner a Losail

Andrea Dovizioso
Andrea Dovizioso (getty images)

La Ducati di Andrea Dovizioso ha illuminato la notte di Losail con il miglior crono nella seconda giornata di test, dopo che la Ducati GP15 di Andrea Iannone aveva compiuto il ‘best lap’ il giorno prima. Un piccolo traguardo che lascia ben sperare in vista del prossimo Mondiale e che rendono plausibile l’obiettivo di vincere almeno una gara.

Ancora una volta le Honda e le Yamaha ufficiali si vedono costrette ad inseguire e bisogna sottolineare che la nuova Desmosedici è una moto ancora “giovane”, che conserva margini di miglioramento a breve termine. Andrea Dovizioso ha chiuso con il crono record di 1’54″907, scalzando il primato di Casey Stoner sul circuito del Qatar.

L’unico dubbio resta sull’usura delle gomme, motivo per cui stamane il team di Borgo Panigale eseguirà un long run, ma regna grandissima soddisfazione nei box della Rossa, non più costretti a dover lavorare su problemi di grande portata, bensì sui dettagli. Ma sia ben chiaro che questo dovrà essere solo un punto di partenza: “Abbiamo ancora bisogno di migliorare le prestazioni in frenata e la prima fase di accelerazione… Abbiamo la possibilità di migliorare, c’è del potenziale e i gravi difetti sono spariti. Non c’è alcun lato negativo, solo piccole cose da sistemare”.

Del resto erano settimane che Valentino Rossi aveva lanciato l’allarme sulle Ducati e il risultato di ieri ha confermato la premonizione: “I più veloci sono le Ducati e Marquez, sia sul giro secco che sul passo di gara. Dovi e Iannone stanno guidando bene. Poi ci siamo io, Lorenzo e Pedrosa, non troppo lontani”.