F1 GP Melbourne, Daniel Ricciardo: “Non è stata la mia gara più entusiasmante”

Daniel Ricciardo (Getty Images)
Daniel Ricciardo (Getty Images)

 

Daniel Ricciardo ha inaugurato il campionato mondiale 2015 mettendo (faticosamente) a segno 8 punti in quella che per il pilota di Perth era la gara “di casa”. Un risultato che sicuramente delude le sue aspettative, ma comunque migliore della performance di Daniil Kvyat: il weekend della nuova recluta è infatti andato in bianco per via di un problema al cambio che gli ha addirittura impedito di schierarsi sulla griglia di partenza.

Dopo il settimo posto ottenuto nelle Qualifiche, Daniel ha chiuso domenica pomeriggio in sesta posizione e, nonostante faccia sfoggio del suo immancabile sorriso, è evidente che non sia affatto contento di aver chiuso la gara di Melbourne alle spalle della Sauber…

“Non è stata la mia gara più entusiasmante”, ha dichiarato Ricciardo dopo la prova, come riporta il sito ufficiale del team. “Dopo la partenza sono riuscito a seguire Nasr, ma non ho potuto avvicinarmi abbastanza da fare il grande passo”. “Abbiamo concluso la gara e portato a casa qualche punto, il che è positivo – ha aggiunto – , e possiamo imparare alcune cose. Credo che il sesto posto sia il risultato migliore che oggi potessimo ottenere”. “Peccato per Dany – ha concluso riferendosi al compagno di squadra – , mi dispiace per lui”.

 

La delusione per Daniil Kvyat

Anche Kvyat a ha detto la sua sulla sfortunata prova di Melbourne. “Ho dovuto fermarmi prima di schierarmi sulla griglia di partenza perché abbiamo avuto un problema – dichiara Dany sempre sul sito del team – . Credo fosse legato al cambio. Ovviamente non è una bella sensazione guardare gli altri piloti in pista mentre tu stai fuori”. Ma non è certo il caso di abbattersi. “In futuro le cose possono solo migliorare – assicura Kvyat – , dunque continuiamo a essere ottimisti. Ho fiducia nel team. Tra due settimane ci sarà un’altra gara e ce la metteremo tutta per affrontarla al meglio”.

Facendo il bilancio della giornata, il team principal Christian Horner ha parlato di una “corsa frustrante”. “E’ stato deludente perdere Daniil prima dell’inizio della corsa per via del problema al cambio – ha rimarcato il manager – . Daniel ha fatto tutto ciò che poteva con i mezzi a sua disposizione. Purtroppo tutto ciò dimostra che c’è ancora parecchia strada da fare, quindi il sesto posto è il miglior risultato cui potessimo aspirare in questa difficile giornata”.