F1 Australia, Lewis Hamilton: “Guidare la Mercedes è un privilegio”

Nico Rosberg e Lewis Hamilton
Nico Rosberg e Lewis Hamilton (getty images)

La Mercedes inizia subito alla grande e prosegue la scia vittoriosa intrapresa lo scorso anno. A salire sul gradino più alto del podio è il campione in carica Lewis Hamilton che si mette alle spalle il compagno di squadra Nico Rosberg e si aggiudica il primo round di una sfida che si preannuncia lunga e senza esclusione di colpi.

Quella del Gran Premio d’Australia è la 34esima vittoria in carriera per il pilota anglo-caraibico, un successo incontrastato dal momento che dopo essere partito dalla pole ha dominato la gara dal primo all’ultimo giro, potendo contare sulla migliore monoposto del Mondiale di F1.

“Sono enormemente entusiasta, è tutto molto positivo perché la monoposto ci sta dando la possibilità di dominare per il secondo anno consecutivo. Penso sia un privilegio guidare una macchina simile, sono contento perché ho fatto il mio lavoro. Per questo, sono felice”, ha commentato Lewis Hamilton ai microfoni di Sky.

“Nico è stato sempre molto veloce durante tutta la gara, ha gestito il carburante e le gomme in maniera eccellente; quando avevo un gap di circa 2 secondi ho cercato di gestirlo, non c’era bisogno di spingere al limite – ha proseguito il pilota Mercedes -, ma quando Nico ha spinto maggiormente sono riuscito a rispondere in maniera positiva”.

Contro una gara impeccabile del suo compagno di team Nico Rosberg non ha potuto fare nulla, ma la stagione è ancora lunga e per il momento non resta che fare tesoro di questo primo Gran Premio: “Lewis ha fatto un lavoro pazzesco, ha guidato da campione del mondo per tutto il weekend e non sono stato in grado di batterlo – ha ammesso il driver tedesco -, però ho fatto tutto quello che potevo, ho tirato al massimo e lo farò per tutto l’anno, senz’altro gli darò molto filo da torcere e spero di riuscire a batterlo”.