Top Gear: Jeremy Clarkson verso l’addio alla BBC?

Jeremy Clarkson (Getty Images)
Jeremy Clarkson (Getty Images)

 

La “saga” nata dalla sospensione del presentatore di Top Gear Jeremy Clarkson si colora di nuovi sviluppi. Secondo il quotidiano britannico The Sun, sul quale la “star” britannica tiene una rubrica settimanale, “è ormai imminente l’abbandono dello storico programma dedicato ai motori, dopo ben 27 anni di conduzione”, naturalmente a seguito della “bagarre” tra lo Clarkson e Oisin Tymon, uno dei produttori di Top Gear.

 

Il “dinosauro” a un bivio

Jeremy Clarkson non ha fatto alcun cenno diretto alla sua difficile situazione, ma nell’articolo che ha scritto questa settimana per il Sun (accompagnato da un’avvertenza dal tono sarcastico: “NON sospeso dal Sun“) si paragona a un “dinosauro” quando scrive: “Per queste grandi e imponenti creature non c’è posto in un mondo che è andato avanti”. E nello stesso pezzo allude anche a “un mondo sano e sicuro, avverso al rischio”, frase che è stata interpretata da più d’uno come un velato (ma non troppo) attacco ai dirigenti della BBC.

Jeremy Clarkson ha speso anche qualche parola sulle indiscrezioni circolate in questi giorni riguardo allo scontro fisico con Tymon, accompagnato a quanto pare da minacce e insulti a sfondo razziale: “Non intento rimuginare in questa sede su ciò che è successo allora o su ciò che succederà in futuro. Sono sicuro che siete stufi di questa storia quanto lo sono io”.

E poi, forse per sdrammatizzare, fa una precisazione riguardo alla notizia secondo cui in questi giorni è stato visto circolare su un autobus, definendola “gravemente inaccurata”. “Posso assicurarvi che me la sto passando male – scrive con il suo inconfondibile humour – . Ma non così dannatamente male”.

Jeremy Clarkson si appresta dunque a dire addio alla storica emittente britannica? Così sembrerebbe, ma le prossime ore potrebbero riservare ulteriori colpi di scena. Di certo, per il momento, c’è solo che il povero Tymon, preso a pugni dal controverso presentatore per non avergli procurato un pasto caldo sul set, è finito in ospedale per le ferite riportare durante la “collusione” e, come se non bastasse, continua a essere preso di mira dai tanti fan inferociti di Top Gear che lo accusano di congiurare per la chiusura del programma. Jeremy Clarkson, dal canto suo, ringrazia tutti i firmatari della petizione (che conta ormai quasi un milione di adesioni) con la quale si chiede alla BBC di mantenerlo nel suo ruolo.