Formula 1, respinto l’appello della Sauber: Giedo van der Garde deve scendere in pista

Giedo van der Garde
Giedo van der garde (getty images)

Il Mondiale 2015 di Formula 1 inizia in salita per la Sauber che entro domani dovrà scegliere la coppia di piloti da mettere in pista, dopo che la corte d’Appello dello stato di Victoria ha respinto anche l’appello presentato dalla scuderia elvetica, ribadendo che il pilota olandese Giedo van der Garde ha diritto a gareggiare al volante della C34.

La sentenza definitiva arriva alla vigilia delle prove libere del GP d’Australia e l’unico ostacolo che separa il circuito e il pilota potrebbe essere rappresentato dalla mancanza della Superlicenza, anche se la sua Federazione ne ha fatto richiesta lo scorso mercoledì e per ottenerla serviranno almeno 48 ore.

Per il momento la Sauber ha indicato i nomi di Felipe Nasr e Marcus Ericsson e potrebbe chiudere questa triste vicenda con un indennizzo economico, oltre a dover pagare le spese legali del pilota olandese. Ma i suoi legali hanno lasciato intendere che se la Sauber non lo schiererà in pista i beni del team potrebbero essere sequestrati e la partecipazione al Gran Premio australiano potrebbe andare in fumo.

“Siamo delusi di questa decisione e ora dobbiamo prendere tempo per capire cosa fare e l’impatto che avrà sul l’inizio della nostra stagione”, ha detto il team principal della Sauber Monisha Kaltenborn dopo la sentenza, come riportato da Sky Sports UK. “Quello che non possiamo fare è mettere a repentaglio la sicurezza del nostro team, o qualsiasi altro pilota in pista, avendo un pilota impreparato in una macchina che ora è stata assegnata ad altri due piloti”.

Ma i problemi per la Sauber non si risolveranno tanto facilmente anche decidendo di far scendere in pista l’olandese. Infatti n aula erano presenti anche gli avvocati di Nasr ed Ericsson: se il team decidesse di dare via libera a Giedo van der Garde rispettando la decisione della magistratura potrebbe nascere un nuovo contenzioso con il pilota escluso. Una bella grana per la Sauber che ha già le sue difficoltà economiche!