MotoGP 2015, Jorge Lorenzo: “Battere Marc Marquez è molto complicato”

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (getty images)

Prima di partire per il Qatar dove si terrà l’ultima sessione di test ufficiali pre-campionato Jorge Lorenzo si è intrattenuto a Madrid per un evento pubblicitario e presentare la nuova Collezione 950 di orologi Sector “No Limits”. Il pilota Yamaha avrà il duro compito di fermare la galoppata vincente di Marc Marquez, un’impresa non certo facile ma neppure impossibile, considerando che nelle prime uscite di Sepang è stato l’unico a tenere testa al campione della Repsol Honda.

 

La grande sfida in ‘Top Class’ tra piloti spagnoli

Al contrario della scorsa stagione Jorge Lorenzo è in splendida forma e consapevole che il titolo iridato si giocherà sin dal primo Gran Premio, gara dopo gara, per evitare a Marc Marquez di prendere il largo.

“I test sono andati molto bene. Mi sento molto bene fisicamente, ho lavorato bene in inverno e sono stato in grado di concentrarmi meglio e prima – ha detto Lorenzo in un’intervista riportata dal ‘Mundo Deportivo‘ -. Nel 2014 la Yamaha era ad alti livelli e quest’anno presenta delle modifiche come il cambio seamless in scalata e ha fatto un passo avanti. Ma i nostri concorrenti non dormono, in particolare Honda e Ducati, che vanno molto veloce”.

Il gap tra Yamaha e Honda non sembra colmato ma si dovrà attendere il responso della pista, perchè su alcuni circuiti la YZR-M1 può essere più forte della RC213V: “Ho più esperienza, è il mio settimo anno con la M1 – ha aggiunto Jorge Lorenzo -. Ho grande speranza, non sarà facile, ma noi siamo più forti rispetto allo scorso anno”.

L’unico e vero ostacolo da superare sembra essere Marc Marquez: “Non è impossibile da battere, ma è molto complicato”. I due connazionali sono alla pari in termini di titoli iridati (due in classe regina e due nelle serie minori), ma l’obiettivo è iniziare a salire sul podio sin dalla prima gara sul circuito di Losail: “Non penso ad essere il pilota spagnolo con il maggior numero di titoli in MotoGP, ma l’obiettivo è arrivare al top della condizione ed essere concentrati per raggiungere la vittoria in Qatar”.