Athena, il raggio laser che taglia un pick-up da 2 km di distanza (VIDEO)

foto dal web
foto dal web

L’esercito americano  si è dotato di una nuova futuristica arma che fa pensare subito ad un film di fantascienza e la commissionata alla “Lockheed Martin”, azienda attiva nei settori dell’ingegneria aerospaziale e della difesa con sede a Bethesda, e ha testato con un gran successo il cannone laser “Athena”.

 

Athnea: il laser dell’esercito americano

Advanced Test High Energy Asset, ovvero “Athena” è un raggio laser a fibra ottica, con una potenza  di 30 kilowatt e una gittata di 1,6 km (1 miglio), e può sciogliere il metallo. Di fatto dal test effettuato si è vista la potenza di questa arma, la quale è stata testata su un pick-up acceso che ha trapassato il cofano e ha poi distrutto i collettori del motore, rendendolo inutilizzabile, e tutto questo in pochi secondi.

Athena potrebbe essere utilizzata su quasi tutti i veicoli militari compresi elicotteri e aerei, dichiarano dalla Lockheed Martin, ma non si sa, se verranno utilizzate anche per il progetto «Aeroceptor» che si avvale di droni. Il suo funzionamento è “relativamente” semplice, perchè unisce più moduli laser a fibra ottica in un un unico, potente, fascio di alta qualità, questo sistema è chiamato Spectral Beam Combining.

Athena è un progetto che fa parte di “Adam” (Area Defense Anti-Munitions), un sistema di difesa missilistica che verrà impiegato per bloccare veicoli potenzialmente pericolosi che avanzano verso basi militari o punti nevralgici, senza però uccidere gli occupanti.

Già la scorsa estate sulla Uss Ponce erano stati provati i primi laser denominati “Laser Weapon System” (LaWS), ed erano in grado sia di accecare le navi in arrivo che di bruciare eventuali droni. Anche la Ue sta sperimentando tecniche simili contro la lotta alla criminalità.