MXGP Thailandia: Tony Cairoli conquista la prima vittoria del 2015

Antonio Cairoli
Antonio Cairoli (foto Facebook)

L’otto volte campione iridato Antonio Cairoli ha dimostrato di non essere mai sazio di vittorie anche nel GP di Thailandia MXGP, dopo una difficile Gara 1 conclusa al quinto posto, riscattandosi con la vittoria impeccabile in Gara 2. A quanto pare il rookie Ryan Villopoto dopo un timido esordio ha dimostrato le sue ottime qualità, ma per il momento il pluricampione siciliano è secondo in classifica a 79 punti, alle spalle di Clemente Desalle (Suzuki) a quota 88, ma davanti a Maximilian Nagl (Husqvarna) con 78 punti e al californiano Villopoto a 70.

A penalizzare Tony Cairoli una caduta rimediata nelle prove del sabato e una spinta in Gara 1 che lo ha portato fuori pista. Ma il pilota del KTM Red Bull Factory Racing Team ha rimontato magistralmente dal 17° al 5° posto, prima di dimostrare la stoffa del campione in Gara 2 e vincendo in sella alla sua KTM 350 SX-F.

“E’ stato un fine settimana difficile, ieri ho faticato a trovare il ritmo e abbiamo dovuto lavorare tanto per adattare, la moto e la mia guida, ad un tracciato così atipico per il Mondiale MXGP – ha detto Tony Cairoli in una nota ufficiale -. Volevo fare una buona qualifica, perché la partenza è molto importante qui e ho dovuto rimontare molte posizioni, dopo un contatto che mi ha fatto cadere alla prima curva. Oggi, in gara uno, sono partito bene, ma poi Max (Nagl ndr) si è appoggiato a me e mi ha portato fuori pista; così ho dovuto spingere tantissimo per rimontare fino al quinto posto. La buona partenza di gara due mi ha aiutato – ha aggiunto il rider di Patti – e ho potuto guidare come so fare, percorrendo le linee ideali. Anche se non mi piace molto correre con il caldo, mi so adattare piuttosto bene alla temperatura e alla fine mi sentivo bene”.