MXGP Thailandia: Ryan Villopoto vince, Tony Cairoli pareggia

Ryan Villopoto (foto Facebook-MXGP)
Ryan Villopoto (foto Facebook-MXGP)

Dopo una non troppo entusiasmante gara di apertura in Qatar, Ryan Villopoto e Tony Cairoli sono stati i protagonisti indiscussi della seconda tappa del Mondiale Cross MXGP in Thailandia, aggiudicandosi rispettivamente la prima e la seconda manche. E’ stato però il pluricampione dell’AMA Supercross a firmare, con la sua Kawasaki, il primo successo nella serie iridata.

 

La rivincita di Tony Cairoli

Il bilancio del GP in Thailandia si può sintetizzare, come accennato, in un 1-1 tra il fuoriclasse statunitense e il “Tonino Nazionale”, protagonista di una fenomenale rimonta nella seconda manche, che ha visto Villopoto chiudere al terzo posto. Il siciliano della KTM tuttavia, non era andato oltre la quinta posizione nella gara inaugurale (peraltro per colpa di un errore di Maximilian Nagl, che al via della corso lo aveva praticamente spinto fuori dalla pista). Di qui il “sigillo” finale di Villopoto sul podio di Nakhonchaisri.

La seconda manche, accorciata di cinque minuti per via delle pessime condizioni meteo, ha regalato comunque un bellissimo spettacolo: Cairoli è partito a razzo fin dall’apertura del cancelletto e messo “in riga” tutti gli altri piloti: persino il belga Clement Desalle – secondo in entrambe le gare con la sua Suzuki – la cui costanza è uno dei punti fermi di questa tappa del Mondiale.

Di seguito la classifica finale del MXGP Thailandia.