F1, Daniel Ricciardo: “Difficile sorpassare e battere le Mercedes”

Daniel Ricciardo (Getty images)
Daniel Ricciardo (Getty images)

Daniel Ricciardo è atteso da un 2015 di conferme dopo il passato Mondiale da protagonista e nel quale fu l’unico in grado di spezzare il dominio Mercedes vincendo 3 gare. Ma molto dipenderà dalla competitività della Red Bull, che però non si è riuscita ben a decifrare nei test svolti a Jerez e Barcellona.

Il pilota australiano ha risposto alle domande dei tifosi del portale GpUpdate.net ed ha parlato proprio della situazione nel team di Milton Keynes e dei progressi fatti dalla monoposto motorizzata Renault: “E’ ancora molto difficile da valutare. Finora nei test non siamo riusciti a raggiungendo le velocità di punta del Mercedes, quindi penso che sia giusto dire che abbiamo ancora del lavoro da fare. Ma penso che dovremo aspettare di vedere che succede dopo essere tornati a correre”.

Daniel Ricciardo riconosce poi quali sono stati i piloti più difficili da superare nel corso del Mondiale 2014 di Formula1: “Chiunque guidasse una macchina motorizzata Mercedes. E’ stato frustrante essere bloccato dietro di loro con tanta buona velocità in rettilineo. Penso che come piloti ognuno di noi è deciso a difendersi bene, ma qualsiasi macchina con una Mercedes nell’ultimo anno potevano pianificare ogni mossa bene ed erano difficili da battere. Un pacchetto difficile da battere”.

La monoposto austro-inglese si è presentata nelle varie sessioni di test con una livrea completamente rivoluzionata rispetto a quella classica per confondere un po’ gli avversari e nascondere alcuni dettagli. Una scelta provvisoria dato che dal week-end del Gran Premio di Melbourne si tornerà ai colori tradizionali. Questo il commento di Daniel Ricciardo in merito al tema: “A me importa solo quanto veloce va una macchina. Questo viene prima di tutto, ma qualcuno una volta disse: “Se non puoi essere veloce, almeno che la macchina sia bella”. Quindi penso che la livrea dei test è cool, ma credo anche che perderebbe effetto se corresse così per tutta la stagione. E’ perfetto che l’abbiamo utilizzata solo per il test, per poi tornare ad una livrea più tradizionale per le gare”.