Esame patente di guida: 3.000 euro per superare i quiz col ‘trucco, denunciati 3 stranieri

polizia-volante1Gli agenti di polizia del commissariato Bonola di Milano hanno denunciato tre stranieri che aiutavano chiunque, dietro compenso di 3.000 euro, a superare i quiz per la patente di guida, anche agli extracomunitari che non sapevano pronunciare una sola parola di italiano.

Lo stratagemma ideato da un egiziano di 30 e da un pakistano di 23 consisteva nel fare indossare un’apposita camicia ai loro ‘clienti’, contraddistinta dalla presenza di una mini-telecamera nascosta in un bottone e di un micro-auricolare: la prima serviva per leggere le domande, la seconda per suggerire le risposte esatte.

Grazie a questo supporto ‘tecnico’ chiunque era in grado di superare i quiz per la patente di guida in maniera agevole e senza dover necessariamente conoscere i segnali stradali e le basi del codice della strada.

Gli agenti li hanno scoperti quasi per caso, quando qualche giorno fa hanno notato i due stranieri a bordo di un veicolo nei pressi della Motorizzazione civile, in via Francesco Cilea, mentre armeggiavano con un apparecchio sospetto. Dopo una perquisizione più approfondita i poliziotti hanno scoperto la truffa che andava avanti da tempo e trovato alcune centinaia di euro nelle tasche di uno dei due denunciati.

L’egiziano non è nuovo a questo genere di reati, infatti lo scorso anno era stato denunciato dalla polizia perché sorpreso all’esterno della Motorizzazione di Cremona con un’apparecchiatura simile. Insieme a loro è stato denunciato anche un altro egiziano che doveva conseguire la patente di guida ricorrendo al metodo furbesco.