Mugello: forte raffiche di vento a 160 km/h, danni all’autodromo

Vento forte al Mugello
foto Facebook

Nelle ultime ore forte raffiche di vento hanno investito la Toscana, in particolar modo il Mugello, dove i venti hanno soffiato ad una velocità di 160 km/h circa, sradicando oltre duecento piante presenti intorno alla celebre pista e portando via diversi cartellini pubblicitari dislocati nell’autodromo.

Il vento di burrasca proveniente da Nord-Est ha persino piegato la struttura su cui è appoggiato il semaforo della partenza ed il tabellone dei tempi. Fortunatamente la pista in sè non ha riportato danni e sabato 7 marzo si terrà senza problemi la prima giornata dedicata alle prove libere motociclistiche. Sul luogo erano e saranno in corso dei lavori per incrementare la sicurezza del tracciato del Mugello.

“Poteva andare peggio, abbiamo avuto vento fino a 159 chilometri all’ora – ha dichiarato il direttore dell’impianto, Paolo Poli, al ‘Corriere Fiorentino – soprattutto perché la struttura che regge l’impianto semaforico si è piegata, ma i tabelloni sembrano integri”.

Nella zona circostante si sono registrati danni ai tetti e alle linee elettriche che in alcune zone sono andate in tilt, mentre gli alberi sradicati hanno creato non pochi problemi di viabilità, isolando alcune frazioni come Scarperia e San Piero, dove le scuole sono state chiuse.

 

A causa degli alberi caduti sono state temporaneamente chiuse la Strada regionale 65 della Futa da Montecarelli nel comune di Barberino di Mugello, la strada provinciale 85 di Vallombrosa, la Sp 107 di Legri e la Sp130 di Monte Morello. Il vento ha divelto anche diverse coperture in amianto.