Patente di guida, rinnovo negato perchè è gay

foto dal web
foto dal web

Un ragazzo di nome Simone R., 28 anni, si è visto negare il rinnovo della patente di guida allo scadere dei primi dieci anni perchè gay. Adesso sarà il giudice di Pace di Pavia a esaminare il ricorso contro la Prefettura di Milano che ha preso questa decisione in base alle conclusioni del medico legale e della Motorizzazione civile, in quanto sarebbero venuti meno i “requisiti psicofisici richiesti”.

Ma Simone R. non si arrende ed ha presentato ricorso, mentre la notizia sta rimbalzando in rete fino ad entrare in Parlamento, dove l’onorevole Alessandro Zan (Pd) ha chiesto un’interrogazione ai ministri dei Trasporti Maurizio Lupi e della Salute Beatrice Lorenzin. Nel frattempo si spera che vengano avviate indagini sul caso e Giuseppe Polizzi (M5S) ha ricordato come in un caso analogo sia stato imposto un maxi risarcimento alla persona discriminata.

“Presenterò un’interrogazione ai ministri dei Trasporti Lupi e della Salute Lorenzin sul caso di un ventottenne di Pavia cui, secondo quanto denunciato dall’associazione Agitalia di Milano, non sarebbe stata rinnovata la patente perché dichiaratamente gay – si legge sulla pagina Facebook dell’onorevole Zan -. Stando a quanto è stato reso noto, il medico della Asl, cui il ragazzo si sarebbe rivolto per il primo rinnovo della patente, lo avrebbe dichiarato inidoneo alla guida in conseguenza della sua omosessualità, nonostante durante la visita non fosse risultato affetto da alcuna patologia di rilievo che potesse pregiudicare la propria capacità di guida”.