MotoGP Test Sepang, Valentino Rossi: “Non sono felice della mia posizione”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (getty images)

La seconda sessione di test pre-campionato sul circuito di Sepang si è conclusa con il miglior crono di Marc Marquez e, ancora una volta, le Yamaha di Valentino Rossi e Jorge Lorenzo sono costrette ad inseguire, nonostante il tanto atteso arrivo del nuovo cambio seamless anche in scalata.

Il team Movistar Yamaha in queti tre giorni di test in Malesia ha provato anche nuove soluzioni in termini di assetto ed elettronica e nel day 3, dopo l’assalto al miglior tempo, ha eseguito una simulazione di gara pomeridiana, quando le temperature erano più torride. Il miglior crono di Valentino Rossi è stato di 1’59″833, a sette decimi dal leader di classifica dei tempi, chiudendo in quinta posizione, mentre il compagno di squadra Jorge Lorenzo è secondo con tre decimi di ritardo dalla Honda ufficiale.

 

Il pilota Yamaha in attesa del prossimo test in Qatar

Valentino Rossi non è riuscito a trovare il giusto set-up per la sua YZR-M1 impedendogli di portare a termine la simulazione di gara prevista nel pomeriggio. Piloti e team ora torneranno in Europa, mentre i tecnici di Iwata andranno in Giappone per elaborare i dati raccolti in vista del prossimo test in Qatar a metà marzo, dove il 29 si terrà il primo Gran Premio del 2015 in notturna.

“Alla fine è stato un test positivo. Non sono molto felice della mia posizione e del mio tempo sul giro, non sono stato in grado di fare un buon giro, ho sempre avuto del traffico e non ho avuto il momento giusto per spingere. Penso che avrei potuto essere più veloce e tra i primi tre – ha detto Valentino Rossi in un comunicato ufficiale -. Abbiamo continuato a lavorare con il cambio e le impostazioni e abbiamo lavorato con le gomme usate, dove dobbiamo ancora migliorare con la nuova moto. Ora sarà molto interessante capire il nostro livello in un altro tracciato e come l’equilibrio tra i produttori può cambiare. Sono molto curioso di andare in Qatar e capire quanto siamo competitivi per la prima gara”.