MotoGP 2015, Jorge Lorenzo: “Non vedo l’ora di andare in Qatar”

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (getty images)

Nella seconda e terza giornata di test Sepang 2 Jorge Lorenzo si è incollato alla Honda di Marc Marquez piazzandosi al secondo posto con pochi decimi di ritardo. A quanto pare il pilota maiorchino della Yamaha non ha nessuna intenzione di sbagliare la partenza mondiale come nella scorsa stagione e sin da queste prime uscite ha dimostrato di poter ambire al titolo iridato.

Nel day 3 di questa seconda sessione di prove collettive Jorge Lorenzo ha ottenuto il suo miglior crono in assoluto sul tracciato malesiano fermando il tempo a 1’59″437. Nel pomeriggio ha provato una simulazione di gara alle massime temperature, ma si è dovuto arrestare in quanto la Yamaha M1 sembrava soffrire la caldo torrido

“Alle 03:30 abbiamo provato una simulazione di gara con alle temperature più alte che io abbia mai guidato qui a Sepang; è stato davvero difficile mantenere un buon tempo sul giro e sul ritmo, la moto non si sentiva così bene con tanto di temperatura. Ho deciso di smettere dato che non mi sentivo sicuro in frenata. Tutti hanno fatto una simulazione in questo momento della giornata, quindi credo che tutti abbiano avuto dei problemi – ha dichiarato Jorge Lorenzo in una nota ufficiale -. In generale penso che sia stato un test molto positivo e i nostri ingegneri hanno raccolto abbastanza informazioni e dati per apportare ulteriori miglioramenti per il prossimo test in Qatar e in particolare per la prima gara della stagione, alla fine di marzo. Non vedo l’ora di salire a bordo della mia M1 fra due settimane – ha concluso il pilota spagnolo della Movistar Yamaha -, mentre nel frattempo continuerò ad allenarmi duramente, come di consueto, per il miglior inizio possibile della stagione”.