F1, incidente Fernando Alonso: un fotografo smentisce la McLaren

incidente Fernando Alonso
Fernando Alonso incidente (Getty Images)

Fernando Alonso è stato vittima di un brutto incidente nel corso dell’ultima giornata di test di Formula1 sul circuito di Barcellona. Il pilota della McLaren Honda in uscita dalla curva 3 ha perso il controllo della monoposto ed è andato a sbattere perdendo conoscenza.

Si sono fatte diverse ipotesi sulle cause dell’incidente. C’è chi ha parlato di guasti della vettura e chi invece ha pensato che lo spagnolo avesse persino perso i sensi. La McLaren ha smentito tutto asserendo che l’episodio è stato provocato dal vento.

 

Incidente Fernando Alonso: la versione del fotografo

La versione ufficiale fornita dal team di Woking non ha però convinto tutti. Jordi Conejo Vidal, fotografo che si trovava proprio nei pressi della curva 3 del tracciato del Montmelò, ha avuto modo di vedere con i suoi occhi la dinamica dell’incidente di Fernando Alonso e sul suo profilo Twitter ha spiegato la propria versione.

Ecco le sue parole: “Ho iniziato a fotografare a partire dalla curva 1 e il vento era fastidioso, cosi come anche in curva 2. Poi sono andato sulla parte esterna della pista, verso la curva 3, il sole mi era di fronte e non c’era vento apprezzabile.

Vi posso dire che al momento dell’incidente, Alonso non ha toccato alcuna zona d’erba sintetica con le ruote e la macchina non sembrava danneggiata. Inoltre stava guidando lentamente. Sono in possesso di una foto in cui Alonso è appena finito a muro ed è subito avanti a Vettel, che procedeva molto più velocemente di lui.

Inoltre analizzando la sequenza delle immagini si può notare che i segni di frenata sull’asfalto non appartengono ad Alonso. Non sono un esperto ma l’impatto non era forte”.

Le affermazioni di Jordi Cenejo Vida vanno a scontrarsi con quanto asserito dalla McLaren, in particolare per quanto concerne la presenza di un forte vento che però il fotografo non ha riscontrato. Anche la velocità di Fernando Alonso non era particolarmente elevata