Test Sepang2, Jorge Lorenzo: “Giornata difficile, ma il nuovo cambio funziona bene”

foto Twitter
foto Twitter

La prima giornata di Test Sepang2 è stata alquanto amara per Jorge Lorenzo che, con settimi decimi di ritardo dal leader di giornata Valentino Rossi, ha chiuso in quinta posizione, soffrendo di mancanza di grip come altri piloti.

E’ pur vero che il day 1 dei test Sepang2 è stato contrassegnato dal maltempo e dalla pista bagnata, ma c’è da aggiungere anche che lo spagnolo della Yamaha non era in perfette condizioni fisiche a causa di un malessere dovuto al cambio di fuso orario.

 

Il nuova cambio seamless promosso dal pilota spagnolo

Ma per Jorge Lorenzo ci sono ancora due giornate di lavoro prima di tirare le prime conclusioni: “Oggi è stata una giornata abbastanza difficile per me. Sento il mal di fuso orario e ieri sera sono stato in grado di dormire solo per quattro ore. All’inizio della sessione abbiamo provato il set-up che abbiamo usato al primo test di Sepang, ma niente ha funzionato. Abbiamo cambiato tante cose sulla moto, ma il risultato è stato lo stesso. Sono un po’ deluso per i risultati di oggi, ma almeno il nuovo cambio funziona bene – ha precisato Jorge Lorenzo -. Abbiamo bisogno di collaudarlo un po’, ma nel complesso è abbastanza buono, soprattutto in frenata, dove possiamo ottenere una maggiore stabilità. Le condizioni della pista erano peggiori rispetto al primo test. L’asfalto aveva meno grip e quindi abbiamo faticato molto con le condizioni. Speriamo di poter migliorare il nostro ritmo domani e verificare le nuove cose di cui abbiamo bisogno per testare di nuovo prima di andare in Qatar”.

E sul nuovo cambio seamless anche in scalata è intervenuto il Team Director della Movistar Yamaha, Massimo Meregalli: “Per me è stata una prima giornata positiva. Come per il primo test di Sepang non abbiamo un sacco di materiale da provare -, ma è molto importante che si continui a lavorare per trovare la giusta direzione. La trasmissione aggiornata ha trovato riscontri positivi sia con Jorge che con Vale e continuerà a svilupparsi ulteriormente”.